mercoledì 28 dicembre 2016

Bolla's Top 5 - Bolluomo Edition

Avevo chiesto al Bolluomo una top 5 dei film visti in questi quasi tre anni d'aMMore, giusto per finire l'anno. Un regalino alla fidanzata che non sapeva come riempire la scaletta festiva ma anche, spero, un regalino a tutti i cinefili che non hanno idea di come affrontare un fidanzato/a completamente (o quasi) a digiuno di cinema. Questi sono i primi passi, piano piano la Top 5 di Mirco diventerà sempre più preGGiata, è una promessa (e una minaccia per lui!!)! ENJOY!! 

Facce da cinema
Cosa succede quando un ignorante totale di cinema incontra la Bolla? Credo di essere la persona giusta per raccontarlo. Starete pensando al solito detto dei poli opposti che si attraggono e, in effetti, alla Bolla sono toccato proprio io. E allora lei, non paga, mi ha proposto di scrivere una top 5 dei (tanti) film che abbiamo visto insieme. A questo punto, se vi aspettate una critica puntigliosa sulle capacità di questo o di quell’altro regista/attore rimarrete delusi, mi spiace. Per la stesura di questo elenco, lo devo confessare, mi sono avvalso della lista, oserei dire enciclopedica, dei film pubblicati sul Bollalmanacco. Non mi lancerò in alcuna classifica, quelle le lascio a chi di cinema se ne intende per davvero. Mi limito, quindi, a citare un po’ di film che mi sono venuti in mente leggendo la copiosa lista di cui sopra. Sono tutti film che ho apprezzato, da assoluto ignorante di cinema, quindi credo che possano piacere davvero a tutti:

- I film di supereroi: sicuramente Guardiani della Galassia, Deadpool e Lo chiamavano Jeeg Robot. Del primo ricordo le battute di spirito del procione Rocket e la loquacità di Groot. Di Deadpool ho apprezzato l’ironia del personaggio, il più “umano” fra gli eroi Marvel. Il nostrano Lo chiamavano Jeeg Robot, infine, è stata la grande sorpresa di quest’anno, assolutamente consigliato.


- I grandi classici per tutti, tranne che per il sottoscritto che li ha visti in età avanzata (meglio tardi che mai no?): la saga di Star Wars, vista in pochi mesi con i relativi “effetti collaterali” in termini di confusione cosmica, tipo esame universitario studiato in tre giorni (Darth Vader è figlio di Yoda e della Principessa Leia giusto?) Dell’ultimo film uscito, Il risveglio della forza, ricordo la mia emozione quando ho scoperto che Chewbacca non era morto (di Han Solo chissene!);


- I cartoni: Kung Fu Panda 3, Kubo e la spada magica e Zootropolis, tutti veramente belli e degni dei grandi classici di una volta;


- I film “seri”: Il ponte delle spie, un bel thriller sulla guerra fredda e Il clan, una storia vera ambientata nell'ambito della politica Argentina;


- I film di arti marziali: Ip Man e La tigre e il dragone. Il primo perché l’ho proposto io alla Bolla che si è addormentata, dopo 10 minuti netti, giustificandosi poi per l’ora tarda e per i visi dei cinesi a suo dire tutti uguali (n.d.B. In realtà mi sono addormentata con The Grandmaster ma sì, ho sonnecchiato un po' anche con Ip Man. Soprattutto verso la fine!). Del secondo, invece, ricordo gli epici volteggi in aria dei personaggi e la cura, “tutta orientale”, per i dettagli nella fotografia (che frase da critico di cinema eh!?).


Una menzione speciale meritano:
-    Interstellar: il film più lungo che abbia mai visto in vita mia. Credo di aver desiderato più volte (non penso di essere stato l’unico spettatore in sala) che i protagonisti si perdessero definitivamente nello spazio infinito pur di chiuderla lì;
-    The Hateful Eight: la “sacra pellicola” per il quale ho percorso più chilometri in vita mia. Andare a Melzo, ridente cittadina nella pianura padana, per vedere un film disponibile la settimana successiva sotto casa mia, non è stata proprio una mia idea. Ma, d’altra parte, cosa non si fa per amore?!   
-    La grande scommessa: il film che mi ha fatto rimpiangere di non aver studiato economia negli Usa (le mie professoresse erano decisamente più “noiose” di Margot Robbie). Interessante per chi ama i film più impegnati, ma da guardare se possibile con l’ausilio di uno studente di economia a fianco!  


Avrete notato che mancano i film horror. La Bolla ha provato, persino, a corrompermi con Scarlett Johansson adolescente per convincermi a guardarne uno (Arac Attack), ma senza grande successo! E’ riuscita nell’impresa solo con The green inferno. Bello, ma da vedere a stomaco vuoto possibilmente. C’è stato anche un tentativo con The ring, abortito dopo che la luce è andata improvvisamente via in casa scatenando grida di terrore.



Il film più bello che ho visto con la Bolla? Sono sicuro che sarà quello che dobbiamo ancora vedere, sempre che non decida di lasciarmi dopo questo testo!

16 commenti:

  1. Grande Mirco! Anch'io sono la meno istruita in fatto di cinema della coppia nonché quella che non guarda gli horror!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Piano piano Mirco verrà sottoposto a cura Ludovico e diventerà più esperto di me :P

      Elimina
  2. Non male, anche se..ammazza che film, cioè sei andata/o sul sicuro proprio, ma va bene ugualmente ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh, la novità del 2017 sarà che una volta al mese il film da vedere per Mirco lo sceglierete voi! XD

      Elimina
  3. Fantastici questi consigli del Bolluomo, che va a colpo sicuro, sì, ma mi supera in supereroi e arti marziali. Su Interstellar, comunque, io speravo non finisse così in fretta in modo da capirci di più e risolvere i dubbi che mi hanno accompagnato fuori dalla sala...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Più che altro penso io alla sua incolumità: vuoi che lo uccida a pane e Bergman? XD
      Io invece, come lui, non vedevo l'ora che Interstellar finisse!

      Elimina
  4. Io suggerirei una rubrica mensile dedicata al Bolluomo. Piuttosto che leggere gli sproloqui prolissi/tediosi/sfigatissimi di certi "cinefilidell'internet", preferisco di gran lunga il tuo moroso. BRAV!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sarà fatto :) E grazie dei complimenti!!

      Elimina
  5. Ahahahah, ma che bell'idea! E un abbraccio solidale al Bolluomo, anche io subisco i film di supereroi per colpa della mia metà. Con Deadpool e i Guardiani della Galassia non ci è andata male, dai:)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ah ma ormai lui è diventato un esperto di Marvel e affini... pensa che li guarda anche senza di me ormai!! :D

      Elimina
  6. Certo che se "lui" non ama gli horror e state insieme lo stesso... allora è proprio aMMore !! ;) :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' aMMore... ma non dirlo a Quentin!!

      Elimina
  7. Sai che pensavo di lasciare qualche posto della BSE al Khal?
    Anche perchè io ho messo tre quarti di roba romanticona XD
    Ma l'idea del post a parte mi piace molto di più ;)
    Bravo Bolluomo!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Un bel post borbottante del Khal effettivamente lo vorrei :P

      Elimina
  8. Oh come mi piace il bolluomo! Ignorante (in senso buono, sia chiaro) come me!
    Visto che pure io non sono una fan degli horror propongo la visione di "the loved one"! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. The Loved One? Ma sai che non conosco? Potrebbe fare al caso mio per la rubrica mensile che pensavo di proporgli! :) Spero di trovarlo almeno coi sottotitoli italiani...

      Elimina

Se vuoi condividere l'articolo

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...