giovedì 21 agosto 2008

Bolla Wanna see: Denti (2007)

Giusto perché questo blog è molto “vissuto” dalla sottoscritta, e scrivo davvero spessissimo (mio Dio che donna inutile sono XDXD) ho deciso di inaugurare una nuova rubrica, ovvero una sorta di Wanna see, piccoli scampoli di ciò che mi piacerebbe vedere nella marea di film che escono in Italia e non (e che ovviamente nel Multiplex della mia zona non arrivano nemmeno per sbaglio).









Inaugurerei questa rubrica con un film che sta uscendo nelle sale italiane in questi giorni, ovvero Denti (Teeth) del 2007, da non confondersi con l’omonimo film del 2000 di Gabriele Salvatores. Una produzione indipendente americana che ha vinto anche un premio al Sundance Film Festival per la performance “succosa, da lasciare a bocca aperta” (non a caso) della protagonista Jess Weixler.




La trama della pellicola diretta e sceneggiata da Mitchell Lichtenstein è questa: un’adolescente di nome Dawn, assoluta sostenitrice della vergnità, è talmente ignorante per quel che concerne il suo corpo e la sua intimità da fare una scoperta a dir poco sconcertante il giorno in cui alcuni ragazzi cercano di violentarla; la sua vagina ha i DENTI. Ohibò, direi io, non voglio nemmeno immaginare come potrebbe proseguire un simile film, che la critica definisce esilarante ed inquietante allo stesso tempo.














Quella della Vagina Dentata è una leggenda metropolitana, oltre che una teoria già messa in piedi nientemeno che da Sigmund Freud, per quanto riguarda le ansie da castrazione. Parecchie leggende infatti narrano di uomini evirati da dee o potenti entità dotate di vagine dentute e si narra che durante la guerra del Vietnam le prostitute alleate coi vietcong inserissero rasoi o pezzi di vetro proprio lllì, efficace misura contro i soldati americani.


Possiamo dire che questo film è la versione ripulita e femminile del vecchio Killer Condom della Troma? Forse, ma tant'è che alla fine chi ci rimette è sempre l'uomo, sorry







Tra gli attori di quello che io sto già vivendo come un piccolo cult (sono perversa?? Diamine, sì!) c'è nientemeno che John Hensley, nel ruolo del fratellastro di Dawn, già interprete dell'odioso Matt MacNamara nel telefilm Nip/Tuck. Inutile dire che spero la vagina dentuta gli faccia un male cane.
















E nel frattempo, mentre attendiamo con ansia l'uscita del film, ecco il sito ufficiale e ovviamente il trailer. Come sempre... ENJOY!

















6 commenti:

  1. °_°

    Resto sconcertato... non dall'idea del Wanna See (che anzi approvo *_*), ma da questo film.

    Premetto di non averne mai visto il trailer.. e dunque l'approccio è stato nell'ordine > titolo > locandina.

    Già qui mi ero perso... che c'entra la tipa che fa il bagno in strane acque con i denti? Mi immaginavo un horror su un dentista folle..... ma qui si va ben oltre o.O

    Tralascio ogni inquietante considerazione storico-filosofica e credo passerò ben volentieri, restando nell'ignoranza di non sapere come sia XD

    RispondiElimina
  2. utente anonimo22 agosto 2008 10:54

    Accidenti, è veramente un incubo 'sto film!
    Però se ci pensi bene, l'idea che viene in mente è: "Ma che strxxxxxxx..." Tanto più che la voce ricorda molto i trailer di Maccio Capatonda! ^_^
    O almeno a me.
    Cmq il wanna c è veramente un'ottima idea! Grande Bolla!!!!
    Gabriele

    RispondiElimina
  3. Eccoli lì gli uomini paurosi, le ansie da castrazione XDXD

    Comunque se ci pensate bene, anche una delle strofe delle "Osterie" narrava di una storia simile... tutto il mondo, quindi, è paese, come si suol dire!

    Su su che almeno uno di voi due verrà al cinema con me a vederlo. L'altro poi so che se lo scaricherà.... inutile negare!

    RispondiElimina
  4. Il fatto passeranno mesi e mesi prima che lo si trovi sul mulo, è una grossa consolazione per me..

    RispondiElimina
  5. utente anonimo22 agosto 2008 14:36

    Sarei curioso però di vedere la patata "dentata" (che specifichiamo in latino vuol dire con i denti) ^_^
    Naturalmente non dal vero ma in questo irriverente film
    Osteria numero venti!

    RispondiElimina
  6. utente anonimo27 agosto 2008 17:47

    Spero che non facciano delle risprese bislacche dell'organo in questione..altrimenti non mi riavrò mai più.
    b.

    RispondiElimina

Se vuoi condividere l'articolo

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...