domenica 28 settembre 2008

Profumo - Storia di un Assassino (2006)

Ieri sera, dopo un pò di tempo, ho finalmente potuto vedere questo pregevole film di Tom Tykwer, tratto dal romanzo Il Profumo di Patrick Süskind, del 1985.


La trama è questa: Nella Parigi pre rivoluzionaria, al mercato del Pesce, nasce un bambino dall'olfatto prodigioso, Jean-Baptiste Grenouille. La sua abilità fuori dal comune è tale da consentirgli di riconoscere odori lontanissimi e mescolati ad altri, e questo gli consente di diventare l'assistente del più grande profumiere di Parigi. La sua ambizione è quella di creare il profumo perfetto, e mantenere in eterno gli odori: peccato che questo lo porterà ad uccidere giovani donne nel tentativo di ricavarne l'Essenza...

L'idea da cui parte il film è decisamente intrigante, l'ossessione di questo ragazzo che a tratti ricorda un pò Hannibal Lecter e la meticolosità con cui ricerca questo profumo perfetto sono rese benissimo nel film. Purtroppo non ho mai letto il libro, e chi lo ha fatto mi assicura che la trasposizione è assai fedele, tranne che per alcune "mancanze" (nel film non viene detto che Jean-Baptiste, a differenza degli altri, è privo di odore, da qui l'ossessione per ricercarne uno che possa essere mantenuto in eterno). Gli attori sono molto bravi, e il film alterna momenti molto lenti ad altri più briosi, senza dimenticare ovviamente la parte più "horror" ed inquietante della pellicola. L'impostazione del film è molto letteraria, con tanto di narratore onnisciente a scandire i momenti della pellicola, ed inizio in medias res.


Il regista porta lo spettatore in un delirio di splendide immagini (leggermente penalizzate da una fotografia troppo scura, soprattutto nell'ambientazione parigina) che vanno dal sudiciume ed oscurità della Città e delle botteghe di Parigi, allo splendore dei Campi di lavanda in Provenza, dove si ambienta la seconda metà del film. Tutto il film può essere definito una splendida opera vista attraverso l'olfatto di Jean-Baptiste. Predominanti sono i primi piani del suo naso, il suono del suo respiro, che conducono a flash di immagini diverse, caotiche come le percezioni perfette dell'olfatto del ragazzo. Il finale, che ovviamente non starò a raccontare per ovvi motivi, è un artistico quadro di corpi presi nell'estasi e nell'amore, qualcosa che raramente si vede al cinema.

Un film decisamente godibile, da vedere. Per poi magari leggere il libro.

Tom Tykwer è un regista tedesco non troppo prolifico che tuttavia ci ha regalato un film culto. Il particolarissimo Lola corre, con la sua ex compagna Franka Potente. Ha 40 anni e un film in uscita.


Ben Whishaw interpreta Jean-Baptiste. Questo attore inglese è un pò sconosciuto nel nostro paese, ma ha un viso molto particolare e secondo me è decisamente bravo. Tra i suoi film, Il mercante di Venezia e The Pusher. Ha 26 anni e due film in uscita.


Dustin Hoffmann interpreta il profumiere Giuseppe Baldini, il primo maestro di Jean-Baptiste. Inutile spiegare chi sia questo famosissimo e bravissimo attore, basta solo nominare alcuni tra i suoi film più belli: Il laureato, Uomo da marciapiede, Piccolo grande uomo, Cane di paglia, Tutti gli uomini del presidente, Il maratoneta, Kramer contro Kramer (per il quale ha vinto un Oscar), Tootsie, Rain Man (per il quale ha vinto un Oscar), Dick Tracy, Hook - Capitan Uncino, Virus letale, Sleepers, Sfera, Giovanna D'Arco, Neverland - un sogno per la vita, Mi presenti i tuoi?, Lemony Snicket - Una serie di sfortunati eventi, Kung Fu Panda (dava la voce a Shifu). Ha 71 anni, due film in uscita.


Alan Rickman interpreta Richis, il padre di una delle vittime. Allora, io AMO quest'uomo, in originale ha una voce che incarna in sé lo snobismo e lo scazzo cosmico che nulla potrebbe fare passare. Anche il suo cipiglio è qualcosa di ineguagliato, e tutti i suoi film lo testimoniano: Trappola di cristallo, Robin Hood principe dei ladri, Michael Collins, Dogma, ogni capitolo della saga di Harry Pottter, Sweeney Todd. E' anche regista. Ha 63 anni e 4 film in uscita.


E ora vi lascio con il trailer... molto carino! ENJOY!



3 commenti:

  1. Alan Rickman.... solo a me fa effetto a non vederlo col parrucco nero del professor Snape? o.O
    Però ha una parlata particolare davvero... sentirlo in originale anche in HP è una goduria... bastardo nato XDD

    riguardo al film.. in un primo momento, credevo di averlo visto (!), ma io ne rammentavo uno in cui c'è un profumo che uccide.. e non uno che uccide per il profumo perfetto : P

    'Perfume' fa molto chic.. ma 'Lo Sniffatore' credo sarebbe stato più calzante, gh.

    RispondiElimina
  2. Sono d'accordo con te. Ho visto questo film al cinema e ne sono rimasta affascinata...l'ho trovato molto interessante.
    Ben Wishaw è inquietante, sporco e innocente allo stesso tempo, donando al personaggio un’aura di santità blasfema, provocante ma infantile che non lo abbandona neppure durante gli omicidi.
    ciao :)

    RispondiElimina
  3. Ho letto il libro e visto il film... 100000000000000000000000000 volte più bello il libro anche se il film è abbastanza coerente alla lettura...
    si si...

    RispondiElimina

Se vuoi condividere l'articolo

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...