venerdì 14 novembre 2014

Zombeavers (2014)

Un film che mescola zombie e castori?? Non potevo perderlo, ovviamente! Così, in questi giorni ho guardato Zombeavers, diretto e sceneggiato da Jordan Rubin.


Trama: tre ragazze decidono di fare un weekend per sole donne in riva al lago. La prima sera purtroppo si presentano alla porta i rispettivi ragazzi... e anche un branco di castori mordaci e zombizzati!


Ci tengo a dire subito che Zombeavers è una supercazzola (spero che l'abbiate già capito dal titolo), una supercazzolona fatta coi piedi ma comunque non totalmente disprezzabile perché non si prende sul serio neanche per un minuto ed è talmente consapevole della sua natura imbecille che persino lo spettatore arriva a sentirsi parte della "famiglia" di dementi che l'hanno realizzata. Zombeavers è una pellicola che strizza l'occhio allo spettatore porcellino, che cerca più la beaver (chiamiamola topa, via!) dell'orrore, però a differenza di quella robetta volgarotta di Nurse 3D qui anche un certo tipo di pubblico femminile potrebbe divertirsi, nella fattispecie chi, come me, negli anni '80-'90 si è trastullato con Tremors, Gremlins e Critters perché l'impianto di Zombeavers è più o meno simile alle tre pellicole che ho citato; i zombeavers del titolo spuntano infatti a tradimento da ogni anfratto del piccolo rifugio in riva al lago che diventa così la prigione dei protagonisti e c'è il solito redneck dal fucile facile che cerca di salvare le chiappe ai poveri virgulti. Per seguire le mode imperanti e le regole romeriane dello zombie, ovviamente, ad un certo punto il film prende tutt'altra direzione ma è una direzione, ribadisco, talmente scema e senza vergogna che non si può fare a meno di accettarla con indulgenza e ridere a crepapelle.


Personalmente, la cosa che più mi ha devastata di Zombeavers e che lo consacrerà in eterno nell'Olimpo del trash è la palese natura pupazzesca dei castori. I responsabili degli effetti speciali non si sono minimamente sbattuti a rendere realistici né loro né tantomeno i tentativi dei protagonisti di ucciderli e/o levarseli di dosso; vi dico solo che prima dei titoli di coda c'è un esilarante gag reel dove si vede un cagnolino in mezzo all'acqua mentre gioca con questi pupazzoni e una voce in sottofondo dice, scoraggiata "Ma... dovrebbe avere paura!!!". Ma di che cosa, spiegami! Ti piacerebbe che avesse paura di queste pallotte di pelo finto, buone solo per una mano di "whack-a-mole!" alle fiere! Altri tocchi di finezza si districano inoltre tra il serio e il faceto. Per esempio, scommettete pure su chi sopravviverà alla fine tra la buona, la razionale, la zoccola, il cretino, il belloccio imbecille e il belloccio intelligente; io non avrei dato due euro al vincitore e questo è un punto a favore del film! Rimanendo sul faceto, invece, voto DIECI ai due scoppiatissimi autisti che fanno letteralmente esplodere un cervo per colpa di un telefonino (e che danno il meglio di sé nel gag reel di cui ho già parlato) e voto MILLE alla canzone che accompagna i titoli di coda, eseguita in perfetto stile "crooner" ma mortalmente idiota dal punto di vista del testo... ah, e a proposito di titoli di coda, non perdetevi la scena post credits, preludio a qualcosa che potrebbe intitolarsi Zombees ma anche no! Insomma, volete una serata all'insegna dell'ignoranza? Zombeavers è il film che fa per voi, non ve ne pentirete!!

Jordan Rubin è il regista e co-sceneggiatore della pellicola, alla sua prima esperienza dietro la macchina da presa. Americano, è anche attore (in Zombeavers possiamo vederlo dal benzinaio) e produttore.


Brent Briscoe interpreta Winston Gregorson. Americano, ha partecipato a film come Soldi sporchi, Il miglio verde, Mulholland Drive, Spider-Man 2, The Messengers, Il cavaliere oscuro - Il ritorno e a serie come E.R. Medici in prima linea, 24, Numb3rs, Doctor House, Grey's Anatomy, Bones, Medium, Desperate Housewives e CSI - Scena del crimine. Anche sceneggiatore, ha 53 anni e due film in uscita.


Rex Linn interpreta Smyth. Americano, ha partecipato a film come Cliffhanger - L'ultima sfida, Wyatt Earp, Corsari, Rush Hour - Due mine vaganti, Instinct - Istinto primordiale, The Hunted - La preda, Abominable, Django Unchained, Un milione di modi per morire nel west e a serie come Una famiglia del terzo tipo, Walker Texas Ranger, Jarod il camaleonte, The Walking Dead e CSI: Miami. Anche produttore, ha 58 anni e un film in uscita.


Due parole due sui giovani attori: tra tutti "spiccano" giusto Rachel Melvin, che interpreta Mary (era già apparsa in Boo - Morire di paura e tornerà in Scemo & + scemo 2) e Cortney Palm, che interpreta Zoe (si era vista brevissimamente in Anarchia - La notte del giudizio), gli altri sono più o meno sconosciuti. Detto questo, se Zombeavers vi fosse piaciuto perché non recuperate i già citati Critters e Tremors? ENJOY!

18 commenti:

  1. Ricordo le risate già solo ai tempi del trailer...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ecco, io ho voluto la sorpresa assoluta, non ho nemmeno guardato il trailer! :D

      Elimina
  2. Ma nemmeno una foto delle tre gnappissime protagoniste???

    RispondiElimina
  3. Allora non è una leggenda.... l'hanno fatto davvero!!
    AHhhhh adoro i castori trash :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti farai delle grassissime risate!!

      Elimina
  4. anche io devo vederlo da fan del...l'horror quale sono....ecco...meglio che scrivo così che la bradipa guarda...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non preoccuparti, questo è un blog a prova di bradipi e ogni cosa che dirai NON verrà usata contro di te!

      Elimina
  5. mi sa più di trashata estiva, però quasi quasi lo recupero pure adesso... :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' una trashata senza stagione! :D

      Elimina
  6. Ecco un film adatto per un droka party. Me lo segno.

    RispondiElimina
  7. E' talmente trash che potrebbe perfino essere divertente.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti dirò, lo speravo PIU' divertente... ma da comunque delle gioie!

      Elimina

Se vuoi condividere l'articolo

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...