martedì 4 novembre 2014

Vittima degli eventi (2014)

Una delle cose che non sono riuscita a fare a Lucca è stata andare all'anteprima di Vittima degli eventi, il fan movie dedicato a Dylan Dog diretto da Claudio Di Biagio. Poco danno visto che dal 2 novembre è disponibile su YouTube e infatti ecco la recensione di questo piccolo, sentito e validissimo omaggio alla creatura di Tiziano Sclavi!


Trama: Adele è vittima di un terribile e ricorrente incubo in cui una donna misteriosa viene decapitata e le offre la testa. Spaventata, la ragazza si rivolge a Dylan Dog che decide di indagare...


Da brava scettica (e in questo sono uguale a Dylan) non mi aspettavo granché da Vittima degli eventi, lo ammetto, sebbene una serie di entusiastiche recensioni lette in rete e il trailer (che, per una volta, mostrava dei personaggi molto simili a quelli del fumetto e delle atmosfere sufficientemente inquietanti) mi avessero convinta a dargli una chance. Fortunatamente, invece, ho concluso la visione con un sorriso soddisfatto e la speranza che la Bonelli possa un giorno commissionare a Di Biagio e Luca Vecchi un bel lungometraggio in grado di rinfocolare nel cuore dello spettatore un barlume di speranza verso il cinema italiano e, soprattutto, in grado di rendere doveroso omaggio ad un'icona horror nostrana che è stata data in pasto agli aMMeregani solo per venire rimasticata e distrutta. Cercando di non fare troppi spoiler, posso dire che Vittima degli eventi mi è piaciuto innanzitutto per il modo intelligente con cui vengono citati ed inseriti funzionalmente nella trama tutti quei tic, quei vezzi e quegli elementi che rendono uniche le storie di Dylan Dog; la profonda cultura e sensibilità del personaggio protagonista, quei dettagli dissonanti nascosti nei dialoghi e nelle vignette che riuscivano a rendere complessa ed inquietante anche una storia apparentemente lineare, le gag di Groucho, la naturalezza con cui la damsel in distress di turno finiva per innamorarsi, ricambiata, del protagonista, l'insicurezza e la determinazione dello stesso Dylan Dog sono tutte caratteristiche indispensabili per la buona riuscita di una storia "Dylaniata". In più, Di Biagio e Vecchi hanno aggiunto molti contentini per i fan riuscendo a non trasformare il mediometraggio nella fiera del cosplay fatto male o dell'omaggio piazzato "ad minchiam", così che l'appassionato possa ritrovare il clarinetto, il galeone incompleto, la galleria degli orrori, il campanello urlante, la pistola e quel certo negozietto, tutti inseriti senza fretta e al momento giusto, perfettamente amalgamati all'interno della trama (e il finale... quel finale è una "piccola bomba"!!).


La regia di Di Biagio non ha nulla da invidiare a quella di un navigato professionista, visto che non ricerca la soluzione facile ma ripropone il mondo attraverso punti di vista sghembi, come se la realtà che circonda Dylan non fosse lineare bensì costantemente filtrata dall'incubo; la sequenza più interessante, oltre a quella iniziale, è quella in cui Dylan vaga per Roma sotto l'effetto di un'erba allucinogena, un espediente in grado di trasformare luoghi turistici come il ponte di Castel Sant'Angelo in un universo parallelo dove il pericolo e l'ignoto potrebbero assalire le ignare vittime senza preavviso alcuno. Anche i pochi effetti speciali sono validi, così come le scenografie e l'uso delle luci che, a mio personalissimo parere, toccano l'apice all'interno dello "studio" di Madame Trelkovski, dove l'unione di toni rossi e donne-manichino a dir poco surreali creano un effetto straniante da brividi. Gli attori sono tutti in parte e molto bravi, sia due mostri sacri come Alessandro Haber e Milena Vukotic, perfetti nei ruoli di ispettore Bloch e Madame Trelkovski, sia interpreti un po' meno navigati come Valerio Di Benedetto e, soprattutto, Luca Vecchi, che incarna un Groucho a dir poco favoloso, ironico ma mai ridicolo. Per quel che riguarda Di Benedetto, che interpreta Dylan Dog, l'unica cosa che mi ha fatto storcere il naso è l'accento romanaccio messo in bocca al personaggio; ho sorvolato sull'ambientazione romana perché ha consentito l'utilizzo di leggende legate al folklore della città, tuttavia quell'accento l'ho trovato un po' seccante, non posso farci nulla. Gusto personale, ovviamente, del tutto soggettivo, un "difetto" che non inficia assolutamente la qualità di un fan movie in grado di surclassare pesantemente moltissime blasonate produzioni italiane ed estere. DAJE regà, continuate così! Auguro a Vittima degli eventi successi a non finire e voi che state leggendo questo post non titubate e andate subito su YouTube a vedere questo gioiellino!

Claudio Di Biagio è il regista della pellicola. Forse lo conoscerete come il volto dietro a Non aprite questo tubo e come attore lo ricorderete nel cast di Freaks!, di cui ha diretto anche un episodio.


Valerio Di Benedetto interpreta Dylan Dog. Ha partecipato a film come Il giorno dell'odio, Spaghetti Story e a serie come Freaks! e Romanzo criminale.


Alessandro Haber interpreta l'ispettore Bloch. Originario di Bologna, lo ricordo per film come Sogni mostruosamente proibiti, Amici miei - Atto II°, Fantozzi subisce ancora, Regalo di Natale, Grandi magazzini, Da grande, Willy Signori e vengo da lontano, Parenti serpenti, Il ciclone e Fuochi d'artificio. Anche regista, ha 67 anni.


Milena Vukotic interpreta Madame Trelkowski. Originaria di Roma, ricordo questa splendida attrice innanzitutto come moglie di Fantozzi nei film Fantozzi contro tutti, Fantozzi subisce ancora, Fantozzi va in pensione, Fantozzi alla riscossa, Fantozzi in paradiso, Fantozzi - Il ritorno, Fantozzi 2000 - La clonazione e poi anche per pellicole come Giulietta degli spiriti, Tre passi nel delirio, Il fascino discreto della borghesia, Dracula cerca sangue di vergine... E morì di sete!, Amici miei, Quell'oscuro oggetto del desiderio, Bianco, rosso e verdone, Cornetti alla crema, Amici miei - Atto II°, Occhio, malocchio, prezzemolo e finocchio e Roba da ricchi; inoltre, ha partecipato a serie come Il commissario Rex e Un medico in famiglia. Ha 76 anni e un film in uscita.


Sara Lazzaro, che interpreta Adele, è comparsa anche nell'orrido Evil Things - Cose cattive mentre lo sceneggiatore Luca Vecchi, che interpreta Groucho, ha partecipato come attore al pregevole Smetto quando voglio. Detto questo, non perdete tempo e andate QUI per vedere aggratise Vittima degli eventi! ENJOY!

21 commenti:

  1. Me lo guardo (quasi) subito!

    RispondiElimina
  2. Interessante.. lo guarderò certamente! xD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Prende davvero poco tempo e merita parecchio :)

      Elimina
  3. Luca Vecchi, scrittore e regista maiuscolo, e' il vero Deus ex Macchina di questo progetto. Messosi giustamente in mostra col suo collettivo romanaccio The Pills si e' raccolto 30.000 euri per potersi permettere di darci con calma e classe la SUA opinione su Dylan ( la metacritica del pezzo dello strumento e' epistassi PURA) permettendosi di "fagocitare" d'ingombranza un personaggio stereotipato come Groucho (nessuno ha notato che non c'e' l'ombra di una battuta grouchiana per tutto l'audiovisivo?). Se li e' presi e ha fatto benissimo. Ora chiunque voglia cimentarsi in una serie o,peggio, in una trasposizione filmica di un fumetto con un budget > di 30.000 dovra' confrontarsi con questo gioiellino di ruffianaggine e talento.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Giocher questo progetto ti sta davvero a cuore, vedo! Ubi maior minor cessat, hai detto tutto tu :D

      Elimina
    2. Chiedo venia per l'invasione di campo :P !
      E' che la produzione dei The Pills dovrebbe essere conosciuta da tutti gli amanti del cinema,dato che e' fatta da gente innamorata del mezzo e dotata di grande talento. (E visto che certi Soloni del settore si comportano molto superficialmente con questo riuscitissimo esperimento, va spinto)

      Elimina
    3. Ma cosa chiedi venia? E' giusto colmare le ignoranzE! A 'sti punti mi toccherà recuperare The Pills visto che ne parli così bene!

      Elimina
  4. Su youtube ho le mie (pessime) opinioni. E' stato una fucina di incompetenti e individui di cattivo gusto, subito idolatrati da una folla di bimbimikia allucinanti. A Di Biagio però gli ho sempre riconosciuto di avere la proverbiale 'marcia in più' e, da quel che leggo, deve essere così. Spero di riuscire a liberarmi un attimo per poterlo finalmente vedere!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nemmeno io amo il mezzo, per i tuoi stessi motivi (già che a Lucca ci fosse la "corsa al Youtuber" mentre validissimi autori venivano snobbati da da pensare...) ma Vittima degli eventi è davvero una bella eccezione. Prenditi tutto il tempo che vuoi ma guardalo!

      Elimina
  5. Invidio la tua visione a Lucca Comics (quale migliore posto per vederlo?) ... e avevo già in programma di vederlo, dopo l'entusiastica rece di Giocher. Ora lo vedrò con due entusiastiche rece...non c'è due senza tre? ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Internal Call : la rece in Cinematografia Patologica e' stata scritta e diretta dl Primario Doc Massis...Io nulla c'entrai salvo averlo messosulla pista del progetto un annetto fa ;)

      Elimina
    2. @Alligatore: Veramente la visione Lucchese è saltata per motivi di orari e treni quindi ho dovuto ripiegare sul mezzo casalingo :)

      @Giocher: già aver instradato è un ottimo merito!!

      Elimina
  6. Me l'hanno linkato da giorni sulla pagina... Devo vederlo assolutamente appena posso!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sarà una delle poche volte in cui non rimpiangerai il tempo "perduto" ;)

      Elimina
  7. Sai che mi hai fatto venire la curiosità?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Guarda, il mediometraggio dura 50 minuti, ci vuole un attimo a dargli fiducia, se sei curiosa :)

      Elimina
  8. Di Biagio è uno dei pochi youtuber che amo sul serio. Mi fa ridere, tanto, ma mai in modo stupido. E quando parla di cinema è serio, competente ma, soprattutto, ci mette un sacco di cuore. Sono davvero curiosa di vederlo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io Di Biagio lo conoscevo solo per Freaks e, come dicevo più su, non amo troppo impelagarmi in visioni youtubiche ma se dici così darò un'occhiata al suo canale!
      Quanto a Vittima degli eventi invece guardalo!

      Elimina

Se vuoi condividere l'articolo

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...