venerdì 5 dicembre 2014

Bad Girls! - Amiche cattive (1999)


Dopo la rassegna contro la violenza nei confronti delle donne vediamo cosa succede quando è proprio il gentil sesso a mostrare denti ed unghie e a diventare... cattivo! Su proposta di Arwen noi blogger ci siamo riuniti per parlare delle Bad Girls cinematografiche e a me è subito venuto in mente un guilty pleasure visto tanti anni fa, Amiche Cattive (Jawbreaker), scritto e diretto nel 1999 dal regista Darren Stein. ENJOY!


Trama: quando la reginetta del liceo compie diciassette anni le sue tre migliori amiche decidono di imbavagliarla, rapirla, chiuderla in un bagagliaio e portarla a festeggiare. La bravata però si conclude con la morte della ragazza...



Amiche Cattive è la versione thriller del mio guilty pleasure per eccellenza, Ragazze a Beverly Hills. A riguardarlo oggi è semplicemente imbarazzante ma se dicessi che non vado matta per questa sagra della cattiveria gratuita liceale, che nel finale cita persino Carrie - Lo sguardo di Satana, mentirei. E pensare che tutto quello che succede dopo lo sconvolgente inizio ha del surreale, la trama di Amiche Cattive è talmente pretestuosa ed incoerente da rasentare la follia. Courtney, Julie e Foxy ammazzano senza volerlo la loro migliore amica, la reginetta del liceo Liz Purr (detta Miao, nientemeno), perché Courtney ha la brillante idea di rapirla tappandole la bocca con un'enorme caramella dura e tonda detta "spaccamascelle" (da cui il titolo originale); fin qui tutto bene, se non fosse che, dopo aver scoperto di aver ucciso Liz, in 30 secondi Courtney si dimentica di essere stata una delle sue migliori amiche e diventa la versione femminile del Governatore di The Walking Dead mentre le altre due decidono in automatico di non essere colpevoli, perlomeno del reato di stupidità congenita, ed entrambe scaricano ogni responsabilità sulla squilibrata Courtney sgravandosi così le coscienze. A complicare le cose ci si mette la sfigata della scuola, Fern Mayo (detta Maionese), che ovviamente sgama le tre furbone mentre riportano Liz in camera e cercano di simulare una violenza sessuale finita male, salvo poi decidere di non raccontare l'accaduto quando Courtney le offre di farla diventare popolare come loro in cambio del suo silenzio. Da lì in poi ogni pretesa di coerenza va a farsi benedire, tra Fern che prende il nome di Vylette e si finge una nuova studentessa senza che né la preside né nessun altro professore si chiedano a) che fine abbia fatto Fern e b) perché mai una tizia sconosciuta all'improvviso decida di seguire dei corsi al liceo, Courtney che diventa sempre più malvagia (ove per malvagità si intende "dare aria alla bocca e minacciare a vanvera" oppure darla a Marilyn Manson) e Julie che, riscoperta una coscienza pur rimanendo convinta della propria estraneità verso i fatti, decide di consacrare la sua esistenza non già a consegnare Courtney alla polizia, bensì a sputtanarla davanti a tutta la scuola.


Eppure, nonostante tutto questo bailamme di incoerenza, amo Amiche Cattive. Lo amo innanzitutto per la sfacciataggine con cui Darren Stein pretende di darci a bere tutte le vaccate di cui sopra e poi per lo stile trash tipico degli anni '90 con cui le mette in scena. Scene al ralenti, visioni, flashback inquietanti, momenti di esasperante cattivo gusto e, soprattutto, dei colori vivacissimi sono gli elementi distintivi della pellicola, che potrebbero condensarsi nelle terrificanti mise delle protagoniste (soprattutto nella cofana finale di Courtney e nei completini rossi di Vylette) e nell'ossessiva immagine dello spaccamascelle, tanto colorato e pop all'esterno quanto duro ed ostico all'interno. Quanto alle protagoniste, io le adoro ma vogliamo stendere un velo pietoso? Innanzitutto le attrici erano tutte quasi sulla trentina ed interpretavano delle diciassettenni (palese, ennesimo omaggio a Carrie - Lo sguardo di Satana) poi la loro recitazione è davvero imbarazzante: tra tutte si salvano giusto, e per un pelo, Rebecca Gayheart e Judy Greer (la Greer in particolare, forse per la metamorfosi a cui va incontro il personaggio), mentre Julie Benz è di una pochezza terribile e Rose McGowan gigioneggia in modo indegno senza esserne in grado (alla McGowan voglio bene ma non è mai stata un'attrice, al limite un sex symbol...) ma perlomeno si porta dietro l'allora fidanzato Marilyn Manson come bonus, per di più con mustacchio da pedofilo. Ah, ovviamente amo Amiche Cattive anche per l'omaggio tarantiniano alla stupenda Pam Grier, ingaggiata come tostissima e minacciosa ispettrice... e per la colonna sonora adolescenziale, non dimentichiamolo! Se volete passare una serata "cattiva" e ad alto tasso di ignoranza anni '90 dovete assolutamente recuperare questo Amiche cattive... e proseguire leggendo i cattivissimi post dei miei colleghi blogger! ENJOY!


Oggi in rete trovate già i post di La Fabbrica dei Sogni e Pensieri Cannibali, nel bellissimo banner che segue ci sono invece gli altri imperdibili appuntamenti dei prossimi giorni!





36 commenti:

  1. Non so, puzza di vaccata allucinante, come ben dici, già dalle immagini ma... sarà perché ho voglia di trash, sarà perché la prima immy che hai messo ricorda molto una ripresa tarantiniana... ma mi ispira!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh le strizzate d'occhio a Quentin si sprecano! Vai e recupera, sono curiosa di leggere la recensione!!

      Elimina
  2. non rientra tra i miei cult movies assoluti, però è comunque piuttosto mitico. e cattivissimo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No, è troppo belinone per rientrarci! :) Però dai una volta nella vita va visto!

      Elimina
  3. Grande Bollicina, questo film l'ho visto anni fa alla tele, mi sa che lo recupero xD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh, negli anni scorsi lo passavano, ora mi sembra sia un po' caduto in "disuso" Peccato!

      Elimina
    2. tranquilla con i miei mezzi a disposizione lo trovo comunque ;)

      Elimina
  4. Grazie mIlle!
    1) Ignoravo l'esistenza di questa 'cosa' filmica
    2) Ho la prossima Rece in canna che sarebbe perfetta per questa rassegna.Con chi mi devo parlare per introdurmela?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Parlane con la buona Arwen, è lei che ha organizzato la rassegna!! :)

      Elimina
    2. Ciao Giocher, sono qui, fino a giorno 10 puoi proporti ^_^

      Elimina
  5. Scusate ma KILL BILL non poteva rientrare nella categoria?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Certo, potevano rientrare entrambi (tolto che SP non m'è piaciuto!) ma non li hanno scelti nessuno e io ho ancora paura a parlare di Kill Bill sul blog. L'aMMore richiederebbe almeno 32 post in merito.

      Elimina
    2. Tieni ragione, Bolla. Ma perchè hai paura?

      Elimina
    3. Perché stiamo parlando di un capolavoro di Quentin. Non sono all'altezza!

      Elimina
  6. Considerata la mia opinione in merito a Ragazze a Beverly Hills, questo me lo salto a piè pari! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahah ma questo è mooolto peggio!!! :P

      Elimina
  7. Mai visto, ma... la versione femminile del Governatore di The Walking Dead?! Ahah, merita la visione, anche solo per questa frase.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì avevo bisogno di un chiaro emblema di cattiveria :P

      Elimina
  8. Molti mi crocifiggeranno per questa mia affermazione ma sia la Benz che la McGowan non è che siano attrici eccelse.
    Simpatiche, bravine (a me piacciono anche ) però alle volte danno prove deludenti di recitazione.
    E questo è uno dei casi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No no io non ti crocefiggo proprio, anzi, confermo! :P

      Elimina
  9. Il film non l'ho visto... però ti faccio i complimenti per la nuova grafica, molto più 'pulita' e leggibile. Brava! ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie ma non è merito mio! Giro il complimento a chi di dovere!

      Elimina
  10. Ne ho davvero un vaghissimo ricordo... dovrei davvero rivederlo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' comunque una visione simpatica :)

      Elimina
  11. Oddio! In effetti sembra un po' la sagra del WTF! Credo che il regista non abbia bene idea di quali siano le reazioni umane davanti ad una cosa come l'omicidio accidentale di un'amica >__<

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beh ad un certo punto del film si dice "This is high school. What is a friend anyway?" Della serie, conto solo io, se tu mi fai comodo bene, altrimenti sparati...

      Elimina
  12. L'ho visto tempo fa e alla fine della visione non sapevo se ridere o vomitare.

    RispondiElimina
  13. La foto di quel tizio che lecca il gelato è davvero disgustosa.... bleah!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E la scena da cui è tratta è trashissima!! XD

      Elimina
  14. Bella la nuova veste grafica del blog :)
    Per il film non mi esprimo, non avendolo visto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Giro i ringraziamenti a chi di dovere!! :D

      Elimina
  15. Ullallà, va cosa hai pescato! Cultone trash ieri, escimene dal culo oggi, l'ho visto un secolo fa, ma chi se lo ricorda più? (A parte Marilyn Manson che si inchiappetta la McGowan. Brrr....).

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Uuuh che immagine Urenda!!!! XDXDXDXD

      Elimina

Se vuoi condividere l'articolo

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...