martedì 28 giugno 2016

Bud Spencer (1929 - 2016)


Il 2016 si porta via un altro pezzo di vita mia, dei miei coetanei, di tutta Italia.
Possano i miei figli e i miei nipoti vivere l'infanzia assieme ai tuoi film, com'è successo a me.
Intanto, faccio partire il coro dei pompieri e che la terra ti sia lieve, gigante buono.

13 commenti:

  1. Tristezza, tanta tanta tristezza e tanti tanti ricordi....Il coro dei pompieri leggenda...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Perché Terence era amore, ma Bud era praticamente lo zio buono che tutti avremmo voluto avere...

      Elimina
  2. Era ma resterà per sempre un mio mito, tristezza tanta tristezza..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tra l'altro uomo grandissimo, ha fatto un sacco di cose!

      Elimina
  3. Che pugno allo stomaco :(
    Ci mancherà tantissimo.

    RispondiElimina
  4. Un pezzo di noi tutti se n'è andato.
    Fortunatamente c'è più di una generazione a tramandarne le gesta.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Esatto! Mi raccomando i fordini, eh :)

      Elimina
  5. Era il preferito di tutti noi perché Terrence Hill rappresentava il figo che si spupazzava le donzelle, invece lui era il burbero che dava i pugni a martello. Un pezzo della nostra infanzia, e a rivedere la scena culto del coro dei pompieri, in realtà c'era dietro una originalità e un grande senso della comicità che oggi non c'è più! ;-(

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Terence Hill era bello, bello in modo assurdo, per lui è sempre stato amore. Ma per Bud c'era un amore diverso, la sicurezza dello zio orsotto che ti avrebbe sempre protetto a prescindere!!

      Elimina
  6. Un mito di un cinema che non c'è più, con le sue sberle si rideva in modo autentico, a volte fino alle lacrime.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io da bambina aspettavo solo gli sganassoni. Solo quelli.

      Elimina

Se vuoi condividere l'articolo

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...