martedì 10 aprile 2012

Biancaneve (2012)

Per chiudere in bellezza la giornata di Pasqua, domenica sera sono andata a vedere Biancaneve (Mirror, Mirror), rilettura dell'omonima fiaba ad opera del regista Tarsem Singh.


Trama: Per rimanere giovane e bella, la Regina ha mandato il regno in bancarotta e i sudditi non riescono più a far fronte alle ingenti tasse. La figliastra Biancaneve, che è riuscita a scoprire come stanno le cose, viene mandata a morire nella Foresta Nera. Come racconta la favola, la fanciulla tuttavia sopravvive e incontra i sette nani, con i quali si allea per spodestare la perfida Matrigna e riprendersi il Principe concupito dalla donna...


Tutto mi aspettavo da questo Biancaneve, ma non una pellicola così ironica e divertente, incentrata quasi interamente sull'esilarante figura della Matrigna, magistralmente interpretata da una Julia Roberts in stato di grazia (non a caso il titolo originale è Mirror, Mirror, non Snow White). L'invidia per la bellezza della principessa "dalle labbra rosse come il sangue e la pelle bianca come la neve" è il fulcro anche di questa versione della fiaba, ma la Matrigna non viene dipinta come una megera dedita alla magia bensì, soprattutto, come una "coguara" che ha mandato in rovina il regno per pagarsi feste e cure di bellezza tra le più atroci, una fancazzista il cui unico scopo è trovare un ricco marito, possibilmente giovane, che la mantenga. Biancaneve, come viene chiarito all'inizio, non è altro che un optional (anche se il finale, ovviamente, smentirà ironicamente la Matrigna), una ragazzetta irritante che la donna si è trovata nel Castello e che riesce, senza troppo sforzo, a tenere a bada... almeno finché non arriva il Principe che, in quanto bello, aitante e ricco (senza contare che sarebbe un alleato prezioso per spodestare l'una o l'altra donna) viene bramato da entrambe.


Dal momento in cui la povera Biancaneve viene mandata nella Foresta Nera per evitarle un incontro col Principe, la trama della pellicola si distacca ancora di più da quella della fiaba: i sette nani sono sette ladri (dai pittoreschi nomi di Macellaio, Risata, Napoleone, Lupo, Mezzapinta, Grimm e Mangione) che vagano per la Foresta armati di trampoli per sembrare più alti, briganti che prendono Biancaneve sotto la loro ala protettiva e le insegnano tutte le loro furberie, trasformandola non in una guerriera, ma in una scafata ragazzina in grado di riprendersi quel che è suo di diritto. Non pensate a qualcosa di "zen" o alla Matrix, però. Il film, infatti, non perde mai, nemmeno per un istante, il suo dichiarato intento di essere supercazzola, sfacciatamente in bilico tra artistico trionfo di costumi e scenografie (splendidi e particolarissimi) oppure esilarante trashata. I momenti di puro divertimento si sprecano, tra un Principe trasformato in cucciolo fedele o lasciato in mutande dai nani, gli incredibili siparietti tra la Matrigna e il consigliere Brighton, gli assurdi costumi indossati dagli invitati al ballo (uno su tutti: Biancaneve col copricapo a forma di cigno) e al matrimonio, le cure di bellezza a base di guano, vermi, vespe, scorpioni, bisce e quant'altro, il duello con fior di sculacciate in punta di spada e il finale bollywoodiano con tanto di balletto e canzone. Paradossalmente, la parte meno riuscita del film è quella dichiaratamente fantasy, che implica l'utilizzo delle arti magiche della regina e di troppa Computer Graphic: il passaggio dallo specchio al rifugio sul lago è spettacolare, ma l'attacco del burattino gigante e soprattutto quello della Chimera sono decisamente bruttini.


Mi rendo conto che sarebbe impossibile fare un confronto tra questo Biancaneve e il film che uscirà a luglio, Biancaneve e il cacciatore, però due parole vorrei spenderle. Nonostante sia una commedia divertentissima, il film di Tarsem mi è sembrato qualcosa di molto più adulto e particolare, assai distante dagli ultimi adattamenti gotici (leggasi: per bimbiminkia) delle fiabe più famose, come Cappuccetto Rosso sangue o Beastly, una pellicola girata non per racimolare incassi, nonostante la presenza di una star come Julia Roberts, ma semplicemente per il gusto di rileggere in modo diverso una fiaba amata e conosciutissima. A tal proposito, è sicuramente un film che non consiglierei ai bambini, che si romperebbero le scatole e capirebbero pochissimo della storia, né a chi si aspetta una storia d'amore convenzionale, una moraletta spicciola, una pellicola seria o chissà quale capolavoro. Biancaneve, per essere apprezzato, dev'essere vissuto come qualcosa di non etichettabile, un film a sé stante da godere sul momento, una follia di un'ora e mezza. Se andrete al cinema consapevoli di questo, non ve ne pentirete!!


Di Armie Hammer, che interpreta il principe Alcott, ho già parlato qui.

Tarsem Singh (vero nome Tarsem Dandhwar Singh) è il regista della pellicola. Indiano, ha diretto film come The Cell - La cellula, The Fall e Immortals. Anche sceneggiatore e produttore, ha 51 anni.


Julia Roberts (vero nome Julia Fiona Roberts) interpreta la Regina. Una delle attrici più famose di Hollywood, la ricordo per film come Mystic Pizza, Fiori d'acciaio, Pretty Woman, Linea mortale, A letto con il nemico, Hook - Capitan Uncino, Qualcosa di cui... sparlare, Mary Reilly, Michael Collins, Il matrimonio del mio migliore amico, Nemiche amiche, Notting Hill, Se scappi ti sposo, Erin Brokovich - Forte come la verità (per il quale ha vinto l'Oscar come migliore attrice protagonista), The Mexican, I perfetti innamorati, Ocean's Eleven - Fate il vostro gioco, Confessioni di una mente pericolosa, Ocean's Twelve; ha inoltre doppiato Ant Bully - Una vita da formica, e partecipato a episodi di Miami Vice e Friends. Anche produttrice, ha 45 anni e due film in uscita.


Lily Collins (vero nome Lily Jane Collins) interpreta Biancaneve. Inglese, figlia del cantautore Phil Collins, ha partecipato a film come Priest e ad episodi della serie 90210. Ha 23 anni e quattro film in uscita.


Nathan Lane (vero nome Joseph Lane) interpreta Brighton. Americano, lo ricordo per film come La famiglia Addams 2, Piume di struzzo, Un topolino sotto sfratto, Stuart Little - Un topolino in gamba e Austin Powers in Goldmember; inoltre ha doppiato Timon ne Il re leone e partecipato a serie come Miami Vice, Innamorati pazzi e Sex and the City. Anche produttore, ha 56 anni e un film in uscita.


Sean Bean (vero nome Shaun Mark Bean) interpreta il Re. Attore inglese che ricorderò sempre per aver interpretato il meraviglioso Boromir nella trilogia de Il Signore degli Anelli, ha partecipato a film come Goldeneye, Ronin, Equilibrium, Il mistero dei Templari, North Country, Silent Hill e a serie come Game of Thrones. Ha 53 anni e due film in uscita.


Saoirse Ronan era stata presa in considerazione per il ruolo di Biancaneve, ma la differenza di età tra lei e Armie Hammer era troppo grande; Lily Collins, invece, avrebbe dovuto recitare col ruolo dello stesso personaggio in Biancaneve e il cacciatore, ma le è stata preferita (ohibò...) Kristen Stewart. Destino inverso per il Principe: nel film con la Stewart ci sarà l'attore che è stato scartato durante il casting di Biancaneve. Ribadisco il mio fermo proposito di non andare a vedere il secondo film dedicato alla "più bella del reame" e vi saluto... ENJOY!!

25 commenti:

  1. questo lo devo vedere assolutamente. e se non l'hai visto, con nathan lane non perderti "the producers". biancaneve non ho capito chi interpreta in 90210 però. :(

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non l'ho visto e, in effetti, è uno dei film che vorrei recuperare, anche perché lui mi sta simpaticissimo.
      Lily Collins ha partecipato a soli due episodi di 90210, quindi non penso sarà stato un personaggio importantissimo.. ma non ne sono sicura, visto che non seguo la serie :P

      Elimina
    2. ho controllato, era nella prima stagione, ma non riesco a ricordarla davvero. guarda io avevo pregiudizi sulla serie, poi è diventata una droga. :(

      Elimina
    3. Ci credo :P
      Però non è il mio genere di serie, preferisco quelle un po' più "thriller" o addirittura horror!

      Elimina
  2. Recensione che ti invoglia a vederlo:)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bene, secondo me ne vale la pena ^__^

      Elimina
  3. L'ho visto ieri, lo posterò nei prossimi giorni.
    Pensa che a me è parso uno dei film più brutti degli ultimi mesi, anche peggio dell'Alice di Tim Burton.
    Una vera schifezzona!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mr, secondo me eri obnubilato dall'alcool u__u
      Scherzi a parte, mi rendo conto che sia un film che rischia di essere o amato o odiato profondamente.
      Io invece l'ho trovato meglio dell'Alice di Burton, che mancava di coraggio e deliranza (quella vera!)... qui invece Tarsem e gli sceneggiatori hanno sbragato!

      Elimina
  4. il povero GianFagiolo muore pure qui... :(

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E GianFagiolo chi sarebbe...? XD

      Elimina
  5. bene bene, fin dal trailer sembra parecchio divertente.
    e se non è piaciuto a ford, che l'ironia manco sa cos'è, ancora meglio!! ahahah :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahaah dai, vallo a vedere, secondo me ti piacerà.. basta prenderlo con MOLTA ironia! :D

      Elimina
  6. Giuro, non gli davo un euro. Invece a quanto pare...e se già smitizza una delle favole più antipatiche della storia può essere attraente...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sicuramente la rende molto più simpatica e divertente ^__*
      Basta solo vedere come la Roberts prende in giro la povera, sfigatissima figlioletta XD

      Elimina
  7. vabbè che parteggiavo anche per Crimilde (si chiama ancora così?) ai tempi della Disney, sono proprio contenta che mi confermi che è un bel film, faccio proprio conto di vederlo! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Premesso che i malvagi sono sempre i personaggi più affascinanti, in questo film la Regina non ha nome, quindi direi che puoi chiamarla come vuoi :P
      Guardalo e fammi sapere!!

      Elimina
  8. Nonostante io adori Tarsem (con tutti i suoi nomi) questo film l'avevo bollato come improponibile... soprattutto per la sopraccigliona figlia di phil collins. mi sa che ora invece gli darò un chance... anche perché il fantastico lavoro sui costumi merita sicuramente...!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io invece Tarsem lo sopporto poco, ma questo film l'ho trovato carino e non pretenzioso, nonostante lo sfarzo :P
      E anche la figlia di Collins ha il suo perché come Biancaneve!

      Elimina
  9. mah...il regista fino ad ora ha fatto solo minchiate a mio avviso.The cell..brrrr.
    Dai quando sarà disponibile gratuitamente su rai movie o qualcosa di simile,forse lo guardo.Non si sa mai,a volte provi una fortissima irritazione per sta biancaneve che zompa e mena,poi magara....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. The Cell era veramente improponibile, ma per la trama e la protagonista incapace.
      Quanto alla Biancaneve guerriera, per fortuna la mano su questo aspetto non viene calcata, e la ragazzetta risulta persino simpatica!
      Dai, dai, per una volta torna bimbino e guardalo! u__u

      Elimina
    2. ok,dai chiedo al Pascoli di farmi affittare il mio fanciullino e vediamolo va...mah....

      Elimina
  10. Lily Collins io semplicemente la adoro, sia perchè è carinissima sia perchè rappresenta tutti noi "esageratamente soparaccigliati" nel campo del cinema. A prima vista è l'unica cosa che mi ha ispirato nel trailer del film.
    Se fosse stata la protagonista di "Biancaneve e il Cacciatore", praticamente avrebbero fatto il colpaccio e ne sarebbe uscito un discreto film fantasy. Invece ci hanno messo quella merluzza della Stewart, che DOVREBBE essere più bella della Theron, e a me sinceramente vien da piangere e lo vedrò da qualche parte scaricato, fine.

    Un'ottima recensione, divertente da leggere e ben articolareggiata.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Innanzitutto grazie dei complimenti!!

      Lily Collins secondo me è davvero graziosissima e molto adatta al ruolo. Al di là del fatto che non tollero la Stewart, la Collins è sicuramente molto più bella, mentre la Theron non ne parliamo, è semplicemente una dea :P
      Io Biancaneve e il cacciatore lo eviterò come se non esistesse neppure XD

      Elimina
  11. grazie per il consiglio, lo sto vedendo e mi sta piacendo parecchio! è una supercazzola davvero divertente XD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' piaciuto un sacco anche a madre, vittima dei miei stessi consigli. Sono contenta che sia piaciuto!! :D

      Elimina

Se vuoi condividere l'articolo

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...