martedì 15 ottobre 2013

Curse of Chucky (2013)

So che avrei dovuto ricominciare dall’inizio e rinfrescarmi la memoria ma siccome in questi giorni si è fatto un gran parlare di Curse of Chucky, diretto dal regista Don Mancini, non ho resistito alla tentazione e ho guardato l’ultima delle pellicole dedicata appunto alle efferate gesta della cosiddetta Bambola assassina.


Trama: la vita già abbastanza difficile di una ragazza paraplegica viene sconvolta dalla morte della madre. Al funerale interviene la sorella con famiglia, babysitter e prete a carico… ma nessuno di loro immagina che il simpatico bambolotto di cui si è appropriata la piccola Alice nasconde in realtà un terribile segreto!


Se c’è un babau cinematografico di cui ho sempre avuto davvero paura, nonostante i film a lui dedicati siano diventati progressivamente più commedie che horror, è il maledetto bambolotto Chucky, posseduto dallo spirito del killer Charles Lee Ray. Non importa se la voce di Brad Dourif si profonde spesso e volentieri in un turpiloquio così gratuito da strappare il sorriso o se, col tempo, alla bambola assassina del titolo italiano si siano affiancati comprimari trash come la fidanzata oca Tiffany: la sola idea che una bambola, peraltro già orrenda di per sé, diventi semovente e dotata di istinti omicidi mi priva del sonno. Questo Curse of Chucky non ha fatto eccezione nonostante il restyling del villain e l'uso della CG almeno per quel che riguarda sue le espressioni facciali. Fin dall'inizio, infatti, Don Mancini tormenta i neofiti e gioca con i fan avvolgendo la sua creatura con un'aura di mistero ancora maggiore, muovendo subdolamente la macchina da presa così che la natura di Chucky non venga mai mostrata direttamente almeno fino al momento clou, ovvero verso metà pellicola, inserendo qua e là delle citazioni gradevolissime (non vi venga in mente di abbandonare la visione prima della fine dei titoli di coda!!) e regalando più di un colpo di scena.


L'operazione reboot, in questo caso, funziona alla grande perché Curse of Chucky è, a tutti gli effetti, un film della saga cominciata con Child's Play e si lega tranquillamente ai film precedenti offrendo la possibilità (forse) di girare altri sequel. In America la pellicola è stata distribuita solo sul mercato dell'home video ma non è affatto girata male, anzi: la trama, perfida e beffarda al punto giusto, funziona alla perfezione, è divertente e spaventosa in egual misura, gli effetti speciali sono sicuramente validi e il gore baracconesco non manca (la decisione di usare una protagonista che non può avvertire dolore dalla vita in giù è molto azzeccata...) inoltre il nuovo Chucky, nonostante metta appena meno paura, non fa rimpiangere quello vecchio anche grazie alla bravura del sempre pregevole Brad Dourif. Dovessi trovare un difetto alla pellicola direi che i personaggi secondari sono debolucci sia per caratterizzazione che per recitazione, cosa quest'ultima che vale soprattutto per la sorella e il cognato della protagonista, ma in un horror stai a guardare l'introspezione psicologica? Ma anche no, soprattutto se si parla di giocattoli. L'importante è che il dolce, tenerissimo Chucky, amico di tutti i piccini, sia tornato in gran forma: "Are you scared? You better fucking be!".


Di Brad Dourif, che interpreta Charles Lee Ray e presta la voce a Chucky, ho già parlato qui mentre Jennifer Tilly, che compare nei panni di Tiffany, la trovate qua.

Don Mancini è il regista e sceneggiatore della pellicola. Americano, prima di Curse of Chucky ha diretto solo Il figlio di Chucky ma, in compenso, ha firmato la sceneggiatura di tutti i film della saga. Anche produttore, ha 50 anni.


Fiona Dourif interpreta Nica. Figlia di Brad Dourif, come si evince dal cognome, ha partecipato a film come The Master e a serie come True Blood. Americana, anche produttrice, ha 32 anni e tre film in uscita.


Tra gli altri interpreti, Danielle Bisutti (Barb) tornerà a brevissimo sugli schermi italiani con Oltre i confini del male - Insidious 2 mentre A Martinez (Padre Frank) lo ricordo dall'infanzia per aver partecipato alla soap Santa Barbara. Come ho già avuto modo di accennare nella recensione, Curse of Chucky è l'ultimo di una serie di film iniziata nel 1988 con La bambola assassina e proseguita con La bambola assassina 2, La bambola assassina 3, La sposa di Chucky e Il figlio di Chucky ed è il primo ad essere uscito straight to video; in Italia verrà distribuito in DVD (e non al cinema come erroneamente scritto, grazie a Myers82 per la segnalazione) il 20 novembre col titolo La maledizione di Chucky. Misteri della distribuzione nostrana. Ovviamente, se Curse of Chucky vi fosse piaciuto, recuperate le altre pellicole della saga e, se volete farvi del male, anche Puppet Master - Il burattinaio. ENJOY!

24 commenti:

  1. Eh, che sorpresa! sono settimane che ero nel dubbio se guardarlo o meno, visti i risultati degli ultimi due film (dimenticabili secondo me). Ora lo guardo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vista e...

      piaciuta!!!!

      Eccelente finale (quello vero)

      Ps. mi rispondo da solo 8)

      Elimina
    2. Ahahah sono contenta che ti sia piaciuto! Chucky stavolta non ha deluso! :)

      Elimina
  2. a me non ha entusiasmato , ci sono un po' di cosette che non vanno, l'ho trovato stantio...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Come ho detto, non faccio testo, Chucky mi terrorizza a prescindere... ma questo ritorno alle origini non mi è dispiaciuto affatto, per quanto "vecchio" :)

      Elimina
  3. Non mi è dispiaciuto affatto. Ci ha le sue pecche e Mancini sembra rimasto indietro di qualche anno, ma me lo sono goduto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma sì, un po' vintaggio lo è però è tanto divertente e cattivo! :)

      Elimina
  4. grande babol, ottima rece, come potrai leggere nella mia rece io amo chucky e i film a lui dedicati, questo è a mio avviso tra i migliori della saga e non vedo l'ora di comprare il dvd, peccato che da noi sia uscito solo in home video, anche perché all'estero, in alcune sale cinematografiche è uscito, quindi dato che da noi fanno uscire in sala schifezze come ESP 2, Fire with Fire e Smily, La maledizione di chucky DOVEVA uscire in sala dannazione.

    PS ti metto subito tra gli amici blogger :-)

    RispondiElimina
  5. nemmeno da noi esce al cinema :-(

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ah cavolo mi sembrava di aver capito di sì invece. Allora a novembre esce solo il DVD? Correggo subito ^_*
      Chucky, in un'ideale top 5 di babau che vorrei stilare per Halloween sarebbe sicuramente incluso, quindi diciamo che non lo amo anzi... lo odio, e per questo i suoi film sono tra i miei preferiti :)
      Grazie per l'aggiunta! Fa sempre piacere ritrovarsi tra appassionati horror!

      Elimina
  6. eh eh l'horror unisce sempre ;-)

    Mi secca da matti che non esce al cinema, Chucky è uno dei pochi big che non son mai riuscito a vedere su grande schermo, ed è uno dei big che adoro di più :-(

    RispondiElimina
  7. Un mio amico ha visto questo film al cinema quest estate a Londra al Fright Fest, dove tra l'altro ha avuto un ottimo successo, se non erro ha vinto anche qualche premio all interno del suddetto festival.
    Cmq il mio amico mi ha detto cha al cinema gasava non poco ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh beh visto su schermo gigante Chucky deve fare tutto un altro effetto, non riesco a immaginare, brr >.<
      Comunque ho corretto la segnalazione, grazie ancora! :)

      Elimina
  8. Io non sono mai riuscito ad appassionarmi a questa saga, davvero. Ricordo che il primo film mi fece tanta paura ma ero veramente piccolo quando lo vidi. Poi il nulla più assoluto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Pensa che io da piccola e per metà adolescenza sono stata terrorizzata solo... dalla copertina della videocassetta. E' solo al liceo che ho trovato il coraggio di recuperarlo, ma mi sono fermata ai primi tre film, gli altri due li ho visti a spezzoni!

      Elimina
  9. Devo essere sincero ma anche Bride e Son of Chucky non mi erano dispiaciuti anche grazie alla presenza di Jennifer Tilly che ironizzava su sè stessa.
    E poi diciamolo Brad Douriff come villain è un gigante.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quelli con la Tilly devo riguardarli, sono quelli che ricordo meno, come ho detto sopra.
      Brad tutta la vita, io ricordo benissimo quell'incredibile scena nel Signore degli anelli quando, nei panni di Vermilinguo, si spreme quell'unica lacrima ... non la scorderò mai, giuro!

      Elimina
  10. Tra i vari villain, forse Chucky è quello che mi affascina meno, ma questo a tempo debito lo vedrò pure io, visto che ne parli così bene!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Chucky non è un villain. E' la cosa più terribile mai inventata dopo It! XD
      Scherzi a parte, guardalo che è divertente e cattivo!

      Elimina
  11. hahahh babol ma come mai Chucky ti terrorizza così tanto??? :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Perché ho il terrore delle bambole in generale (soprattutto quelle di ceramica, hai presente quelle che trovi sui mercatini con lo sguardo cattivo e i dentini? ARGH!), oltre che dei manichini, dei clown e di quelli che per strada fingono di essere delle statue.
      Chucky riesco a sopportarlo (a fatica) solo perché parla e quando parla è palesemente un umano stronzo XD

      Elimina
  12. Ma quale bimba giocherebbe con Chucky?
    Però la bambola è perfetta!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' una domanda che mi sono sempre posta ma vista la roba che c'è in commercio forse dovrei stupirmi poco!

      Elimina

Se vuoi condividere l'articolo

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...