lunedì 29 febbraio 2016

Oscar 2016

Buon lunedì a tutti! Mi duole dirvi che oggi non è affatto un Lovely Day, soprattutto per gli amanti di un certo tipo di cinema. La Notte degli Oscar si è conclusa tra risultati ampiamente prevedibili (qualcuno ha detto FINALMENTE l'Oscar è andato a Di Caprio? Meritate una statuetta in testa, caSSo!) e qualche sorpresa perplimente. Ma partiamo senza indugio, soprattutto ringraziando Dio di aver passato la notte dormendo e non arrabbiandomi davanti allo schermo! ENJOY!


Cominciamo col premio che non ti aspetti? E cominciamoLO. Alla faccia di The Revenant, Room e Mad Max: Fury Road la statuetta per il Miglior Film l'ha portata a casa Il caso Spotlight. Sopracciglio alzatissimo per un film bello ma non memorabile, inattaccabile dal punto di vista della sceneggiatura (non a caso la pellicola porta a casa anche il premio per la Miglior Sceneggiatura Originale) ma per il resto nulla per cui gridare al miracolo. Diludendo, via. L'unica magra consolazione è la sonora pernacchia nei confronti del sopravvalutato The Revenant.


Nessuna sorpresa invece dal punto di vista di Regia e Miglior Attore Protagonista. Leonardo Di Caprio, dopo ANNI passati a far la figura del cretino nei meme dell'intero internetto, porta finalmente a casa l'ambita statuetta "per dovere", visto quanto sia i suoi ruoli in The Aviator che in The Wolf of Wall Street (per non dire i non nominati Django Unchained The Departed) fossero 100 spanne sopra l'ansimante Hugh Glass. Pazienza, era dovuto, ma mi spiace che ci abbia rimesso Bryan Cranston. Allo stesso modo, era scontata la vittoria di Alejandro Gonzales Iñarritu per la regia di The Revenant (speriamo che Immortan Joe arrivi a pigliarlo, povero Miller!!!!), che porta a casa anche l'Oscar per la Migliore Fotografia, per quel che ne capisco io l'unico veramente dovuto e meritato.

Miseria figlio mio, ce l'hai fatta!
Nonostante questa sequela di stronzate (e passatemi il francesismo) PERLOMENO Brie Larson ottiene il premio come Miglior Attrice Protagonista per la sua meravigliosa interpretazione in Room (di cui parlerò domani). Giubilo, alla faccia di Giennifer.

Brava, cì!! <3
Sul fronte Miglior Attore Non Protagonista arriva un altro colpo al cuore. Niente Oscar a Sylvester Stallone. E' davvero una brutta Notte questa per i grebani come me. Fortunatamente la statuetta va al mio secondo amichetto Mark Rylance, fenomenale ne Il ponte delle spie. Un po' di gioia ma, Academy mia, quanta mancanza di coraggio.

Ma non sei preoccupato che Sly ti picchi? "Servirebbe?"
A 'sti punti potrei anche smettere di scrivere, tanto l'Oscar per la Migliore Attrice Non Protagonista è andato ad Alicia Vikander (quanta banalità, che diamine!!) e non a Jennifer Jason Leigh. In compenso, l'amatissimo Ennio Morricone si è accaparrato quello per la Miglior Colonna Sonora Originale, zitti, sucare ed inchinarsi davanti al Maestro. Grazie per avergli dato quest'ennesima opportunità di dimostrare il Suo Genio, Quentin!

Vinciamo anche l'Oscar per il Vestito Urendo, eh.
Diamo un'occhiata anche agli altri premi, perlomeno a quelli di cui posso parlare con un minimo di cognizione di causa. Scontata ma apprezzatissima la vittoria di Inside Out come Miglior Film d'Animazione. I Migliori Effetti Speciali vanno giustamente al bellissimo Ex Machina mentre il bistrattato Mad Max: Fury Road  porta a casa solo una manciata di premi tecnici che compensano ben poco l'affronto al buon nome di George Miller (Miglior Montaggio, Migliori Costumi, Miglior Makeup, Miglior Sonoro, Miglior Montaggio Sonoro, Miglior Scenografia). Un premio è andato anche al carinissimo La grande scommessa, quello per la Miglior Sceneggiatura Non Originale, poca cosa ma meglio di nulla. La finiamo qui? E' meglio, ché questa Notte degli Oscar è stata davvero cheap. ENJOY!

Maestro! <3


25 commenti:

  1. Il premio che mi ha reso più contento, quello alla Vikander.
    Il resto, tutto prevedibile, compreso l'Oscar di consolazione al buon Leo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io alla Vicky avrei preferito Jennifer Jason Leigh, indubbiamente miliardi di volte più brava. E vabbuò.

      Elimina
    2. Ma per favore... la Leigh? E' brava solo a prendere botte! E poi si parla di interpretazione "fisica" per DiCaprio! :) per me Alicia forever! E a chi dice (giustamente) che meritava l'oscar per la categoria superiore, in quanto è protagonista almeno quanto Redmayne, ribatto che avrebbe vinto anche con "Ex Machina"! :)

      Elimina
    3. Veramente io la Leigh l'ho adorata per tutto e se riteni che Daisy Domergue sia SOLO un sacco da botte nel film di Quentin allora forse non l'hai guardato con attenzione :) I silenzi e i gesti iniziali, la finta "innocenza" con la quale cerca di incantare non tanto Russell ma gli altri "odiosi", la bellissima canzona, la trasformazione in demone sul finale... suvvia.
      Comunque rimango a mia volta perplessa dalla scelta di far concorrere la Vikander come Non Protagonista, Gerda è MOLTO più protagonista di Lili in The Danish Girl, altrettanto fondamentale; ma, effettivamente, contro la Larson non ci sarebbe stata storia :)

      Elimina
    4. E' che non sono un fan di Tarantino, e "The hateful eight" non mi ha convinto più di tanto...

      Elimina
    5. Amen sorella, che lo spirito stregonesco e mefistofelico aleggi su tutti i membri dell'Academy! Abbiamo gli stessi gusti, dobbiamo sgomitare per entrare nella cerchia dei vecchiacci, così daremo un mood più cool agli Oscar! ;-)

      Elimina
    6. Eh ma lo so che The Hateful Eight non ti ha convinto ma denigrare così la povera Jennifer è cattiveria :)
      Sorella, davvero. Adesso troviamo altri sei blogger e trasformiamo l'Academy nell'Emporio di Minnie! XD

      Elimina
  2. Concordo in pieno la delusione per film, regia e Sly.
    Davvero una notte da cagasotto per quelli dell'Academy.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io devo ancora ragionare bene sul premio a Spotlight. Cioé, devo capire se lo hanno dato per il coraggio dei realizzatori, legittimando il desiderio di occuparsi di un tema troppo spesso nascosto dl Grande Potere Ecclesiastico e rendendo così giustizia a tutte le vittime OPPURE, come temo, solo per far vedere un presunto coraggio dell'Academy. Coraggio che, peraltro, non riconoscerò fino a quando almeno UN horror non arriverà a vincere un premio importante.

      Elimina
  3. E anche quest'anno ce lo siamo tolti dai cogliomboli :)
    Scherzi a parte, sono concentro per Mad Max, Morricone e Inside Out.
    Per il resto, mi aspettavo altro

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mad Max avrebbe meritato perlomeno la regia. I premi tecnici sono meravigliosi e dovuti ma lasciano un po' l'amaro in bocca...

      Elimina
  4. anch'io sono rimasto perplesso per l'oscarone a SPOTLIGHT
    ma "è la stampa, bellezza, e non puoi farci niente" (traduco: i giornalisti USA sono i più battaglieri e coraggiosi del mondo; a Ollivud lo sanno e hanno voluto rendere loro omaggio)
    Comunque qualsiasi mezzo per esecrare i pedofili merita applauso. Chi è mai stato a dire che "sarebbe meglio che si buttassero a mare con una macina da mulino al collo"?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per carità, sono la prima a dire che Spotlight è un film davvero bello. Ma meritevole di un Oscar? Mh, questo non creTo :) Comunque meglio lui che il sopravvalutato The Revenant!

      Elimina
  5. Anche a me è piaciuto "Mad Max", ma era oggettivamente impossibile che vincesse, è inutile stracciarsi le vesti... l'Academy in tutta la sua storia non ha mai premiato un film di fantascienza che sia uno: non vinse a suo tempo nemmeno "2001", poteva riuscirci Miller? Piuttosto, se proprio si voleva far pendere Revenant (giustamente!) era giusto premiare "La Grande Scommessa", cui l'unico Oscar per la sceneggiatura va davvero stretto.

    E riguardo il povero Sly... ci sarà rimasto senz'altro male, e anch'io tifavo per lui. Ma Rylance ne "Il ponte delle spie" lo supera di cento spanne, bisogna riconoscerlo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma infatti non capisco perché si parli ancora di Oscar: un festival serio dovrebbe premiare anche i film di genere, basti pensare agli horror (di solito non americani) che meriterebbero riconoscimenti internazionali!
      E per Rylance sono contenta ma Sly ci ha messo più cuore quindi subentra un po' di tristezza.

      Elimina
    2. E' giusto parlare di Oscar perchè sono la manifestazione più importante al mondo dal punto di vista mediatico, e non si può far finta che non ci siano. Però gli Oscar vanno presi per quello che sono, cioè i premi dell'industria cinematografica hollywoodiana, dello star-system, del cinema mainstream: per questo dico che "Mad Max" non aveva chance, l'Academy (giusto o sbagliato che sia) giudica in base ai suoi canoni, ai suoi parametri di valutazione, che non sono quelli di noi europei o del cinema d'autore. Quindi ogni valutazione va vista in questo senso: e comunque si può lo stesso non essere d'accordo... :)

      Elimina
    3. L'Academy va svecchiata, i tempi cambiano. Non si può sempre rimanere ancorati agli stessi valori degli anni '50 ed ignorare tutto ciò che circonda il cinema mainstream (che poi, attenzione, Spotlight secondo me mainstream non è e Room men che meno!), relegando le pellicole di genere ai meri premi tecnici...

      Elimina
  6. io sono contenta per "Spotlight"tema importante, ottima realizzazione. Avevano Miller han premiato quel gran paraculo di Inarritu..per questo meriterebbero la dannazione eterna. spiace per Sly ma contenta per Vikander...vabbè non lo meritava ma a Leo voglio bene lo stesso....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma per carità, a Leo voglio bene anche io, dopo anni di odio. Però 'sto contentino mah...obiettivamente mi ha un po' delusa.

      Elimina
  7. The Revenant non l'ho ancora visto, ma se ho capito bene la trama, dovrebbe essere la storia di un uomo che dopo aver affrontato pericoli incredibili e situazioni al limite alla fine vince l'Oscar.

    RispondiElimina
  8. Io alle 23 stavo già dormendo...comunque sono contento per Leo (anche se lo odio quasi), felice per Ennio e stracontententissimo per Alicia ;)
    L'unica delusione è stata per il sempreverde Stallone..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Moricone lo meritava, è scandaloso che non glielo avessero dato prima. Quanto a Stallone... vorrei dire che si rifarà ma purtroppo la vedo dura :(

      Elimina
  9. Si sapeva già praticamente tutto...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai ragione ma la speranza è sempre l'ultima a morire!! :)

      Elimina

Se vuoi condividere l'articolo

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...