lunedì 11 maggio 2009

One-Eyed monster (2008)

Esistono alcuni film che definire folli è dir poco. Qualcosa che già dalla trama ti porta a dire: “EEEEEH??!!” e ovviamente a cercare di ottenerli e vederli il prima possibile per testimoniare se, effettivamente, una cosa simile possa essere messa a video. A me è successo così leggendo la trama di One Eyed Monster, film del 2008 di Adam Fields, sul sito play.com.

 oem3


La trama, appunto: durante le riprese di un porno ove figura, tra gli attori, l’erede di John Holmes, ovvero la pornostar Ron Jeremy, capita che un alieno scenda sulla terra e si impossessi del membro (9 pollici e ¾, come più volte specificato nel corso del film), di suddetta star. Una volta posseduto, il membro scappa (!) e comincia ad uccidere tutti coloro che gli impediscono di procreare, e i membri della troupe, braccati dall’alieno e bloccati in montagna da una tempesta di neve, si alleano ad un veterano del Vietnam per sconfiggere il fallico extraterrestre..


bloody


Come si può commentare un film simile, onestamente, soprattutto se seguito in inglese e con le lacrime agli occhi per le risate? Innanzitutto bisogna dire che non è fatto “male” come un film della Troma, sebbene l’umorismo becero sia lo stesso. E’ assai ben recitato, è importante vedere come gli attori prendano davvero sul serio le idiozie che lo sceneggiatore li ha costretti a dire e come siano terrorizzati da questo mostro monocolo che offre in effetti ben poche alternative ai maschietti (essere sodomizzati da questo fallo gigantesco o esserne strozzati? Un amletico dilemma…) e si mostra assai schizzinoso nei confronti delle femminucce, visto che non tutte sono degne di essere veicoli riproduttivi. Gli effetti speciali regalano momenti di trash puro e splatter un po’ all’acqua di rose. Assolutamente disgustosa è la “tela” (e chiamiamola tela, va…) che intrappola uccidendoli due dei protagonisti ed esilarante la fallovisione che mostra il punto di vista del mostro monocolo quando punta le sue vittime.


dickattacks


Ma, onestamente, sono i dialoghi e le personalità dei protagonisti che reggono questo film. Anche perché, diciamocelo, non è tanto l’idea di un fallo alieno a fare ridere, ma come reagirebbe la gente alla vista di un fallo alieno assassino. C’è chi prova ad intrappolarlo dentro un macchinario che offre l’illusione di potersi fare Paris Hilton, chi prova ad attirarlo con un paio di mutande appese, chi racconta di averne già visto uno simile sterminare un intero plotone di soldati in Vietnam, chi ne spiega le motivazioni e la psicologia (il fallo dallo spazio avrebbe captato i porno di Ron Jeremy e avrebbe deciso che Egli è l’unico mezzo procreativo valido in tutto l’universo… premetto che io da sto essere lì non mi farei toccare nemmeno se fosse l’ultimo uomo sulla terra e l’alternativa fosse la morte..) chi lo difende in quanto fallo di Ron Jeremy ergo intoccabile, chi progetta dei sensori per individuarlo, chi come credenziale usa una mobilità vaginale mica da ridere. In tutto questo c’è un sotteso nostalgico rivolto alle vecchie glorie del porno, quando i film erano artistici ed artigianali, mentre ora contano il tempo e il denaro, alla vecchiaia e all’abilità vengono preferite la freschezza di giovinette prosperose ma prive dell’entusiasmo delle vecchie glorie (ma con tanti interessanti trucchi del mestiere da insegnare per superare empasse del momento, come sbattere la testa contro dei mattoni per mettere fuori uso l’olfatto…), giovinette ma anche giovinetti che differenziano la scopata fatta “per mestiere” da quella fatta con amore (che cuori!) ed altri che sono lì semplicemente per venerazione ed amore delle vecchie glorie.


Amber


Insomma, un film trash, fatto di dialoghi che lo rendono ancora più weird e corollato da dei titoli di coda assolutamente da vedere: oltre al solito “Le persone e gli eventi presenti in questo film sono inesistenti e/o frutto di immaginazione” viene aggiunto “tranne per Ron Jeremy, il cui pene misura veramente 9 pollici e ¾”. In aggiunta, conclude il film una postilla: “Non perdete questi grandi classici di Ron Jeremy”. Segue una lista di porno dai titoli innominabili che mi hanno fatta piegare in due dalle risate sulla sedia. Insomma, amanti del trash e non, vedetelo, perché merita davvero!


Adam Fields è il regista di siffatto capolavoro. Attivo principalmente per la tv, ha diretto un episodio di Buffy The Vampire Stayer e parecchi della serie Dawson’s Creek (il che è tutto dire). Ha 44 anni.148547



Amber Benson interpreta la fan numero uno di Ron Jeremy, Laura. Per me l’attrice americana sarà sempre la dolce e sfortunata Tara della serie Buffy The Vampire Stayer, unico ruolo che l'ha resa famosa al pubblico italiano. In realtà la sua filmografia è molto varia, la Benson è anche sceneggiatrice e regista nonostante la giovane età. Ha partecipato a Giovani, pazzi e svitati, mentre per la tv ha lavorato in Cold Case e Supernatural. Ha 32 anni e tre film in uscita.


amber-benson


 


Veronica Hart, (vero nome: Jane Esther Hamilton) pornoattrice USA famosa negli anni 70 e 80, interpreta sé stessa. Al di là della sterminata filmografia porno, sia come attrice che come regista, tra i film non di genere segnalo la sua partecipazione nei bellissimi Boogie Nights – L’altra Hollywood e Magnolia. Per la tv ha lavorato in Six Feet Under. Ha 53 anni.


veronicahart03


Ron Jeremy (vero nome: Ronald Jeremy Hyatt) interpreta sé stesso. Ora, pare che costui, una volta finita la carriera di John Holmes nell'88, ne abbia preso il posto diventando la star del porno USA del decennio successivo, con una carriera che conta più o meno 1200 film. Il motivo per cui sto laido ciccione abbia così successo, al di là del membro spropositato, mi sfugge, visto che piuttosto che vederlo indulgere in prodezze erotiche, chiederei al buon Signore di estirparmi i bulbi oculari. Ma, si sa, il mondo è pieno di pervertiti. Tra i suoi film non porno ricordo Ghostbusters (!), Tromeo e Giulietta, The Toxic Avenger IV - Citizen Toxie, Le regole dell'attrazione e una perla del trash/porno/storico nostrano come Cicciolina e Moana ai Mondiali. Il laiduomo ha la bellezza di 56 anni e sette film in uscita.


Ron_Jeremy_mod


E ora... credevate che non vi mettessi il trailer? E invece eccolo qui!! ENJOY se non temete... il mostro monocolo!


8 commenti:

  1. DEVO vedere questo film!!!

    RispondiElimina
  2. si può essere così profondamente affascinati dal trash più trash che ci sia?
    più una cosa è folle e più mi incuriosce.. e dopo una recensione così, come potrei non provare il desiderio di vedere questa perla?
    Come san Tommaso.. devo vedere e toccare con mano o non ci credo.. XD

    RispondiElimina
  3. Muahuahuahuah... XD... già solo leggendo la tua recensione mi sono ammazzata dalle risate !
    Voglio vederlo. O_O

    RispondiElimina
  4. Evvaii XDXD
    Quanti adepti che sto creando!!!

    Tutti seguaci del Mostro Monocolo... o tutti curiosi di vedere l'attributo del Laiduomo Jeremy, hm? u__u

    RispondiElimina
  5. oh-mio-dio!! ma che cazzo (in tutti i sensi) di film è?? Lo devo vedere!!!

    RispondiElimina
  6. Ehm, Babol... se dovessi pensare che quel "coso" appartiene ad una persona reale mi farebbe troppo schifo vederlo. Ma schifo nel senso schifoso della parola, non nel senso splatter...
    M'attira il trash però...

    RispondiElimina
  7. Aridela, pare invero che il buon Ron Jeremy abbia il coso siffatto.
    Francamente farebbe schifo anche a me, e altrettanto francamente non ho intenzione di appurare la veridicità delle leggende guardando un film con questo essere orrendo (e nudo!!) come protagonista.

    Mi fido del sentito dire XDXD

    RispondiElimina
  8. Muahuahuahuahuahahahahahah !!! XDXDXDXD !!!

    RispondiElimina

Se vuoi condividere l'articolo

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...