martedì 13 gennaio 2015

Ouija (2014)

Nonostante tutti me ne avessero parlato malissimo, per dovere di completezza horror mi sono costretta a guardare Ouija, diretto e co-sceneggiato dal regista Stiles White. Avrei voluto far tornare per l'occasione la rubrica Il tritone colpisce ancora (aka: vuoi che muoro??) ma una schifezzuola simile non lo merita...


Trama: dopo la morte di un'amica, cinque ragazzi decidono di contattarne lo spirito con una tavoletta Ouija per capire se la giovane si è effettivamente suicidata. Ovviamente, i cinque incauti fanciulli scateneranno forze occulte inenarrabili...

E chi è questo Kurt Cobain? 
Cari bambini, questa recensione sarà interamente per voi! Yeeh, la Bollina ha trovato un film di paura adatto a noi piccini? Sì, tesorucci della zia, ma non dovete ringraziare me: ringraziate la Hasbro che ha prodotto il suo primo horror. No, non fate quelle faccine perplesse, ché Equestria Girls era sì il Male puro e semplice e vi avrà sicuramente causato più di un incubo, però non era un horror. So che voi tesorucci ingenui non riuscite ancora a capire la differenza che passa tra un film d'orrore e un film orribile ma non vi preoccupate, la Hasbro è riuscita ad annullare la differenza creando un horror orribile. State già sfregandovi le manine, eh?
Aspettate però, c'è Annina che sembra dubbiosa. Hai paura di non riuscire a fare la nanna dopo che l'avrai visto? Ma no, pulcino, tranquilla. Ouija è fatto apposta per venire incontro ai bimbi! Ti insegno un trucco per non vedere le scene più spaventose: ogni volta che c'è uno specchio, uno spazio vuoto dietro ai protagonisti, una musichetta che ti fa un po' paura tu TAC! metti la mano davanti agli occhietti! Semplice come bere un bicchier d'acqua! Queste scene non sono poi tante e a dirla tutta ce n'è forse solo una che potrebbe farvi tanta, tanta paura (lo ammetto, ha fatto tanta paura anche alla zia Bollina ma è solo perché ho un brutto rapporto con tutto quello che riguarda i denti), per il resto non c'è sangue, le persone muoiono ma non ve le fanno vedere, ci sono solo mostri brutti che urlano e fanno buh! ma se seguirete la "regola della manina" dormirete tranquilli.
Armandino ha alzato la mano, che c'è Armandino? No, tesoro, mi dispiace, tuo fratello maggiore non può guardarlo Ouija perché poi si deprime e comincia a drogarsi. La Hasbro non l'ha detto ma ha chiesto agli sceneggiatori di creare un film vietato ai maggiori di 8 anni, tuo fratello ne ha già 14: quando guardi Peppa Pig lui rimane lì a guardarlo con te? No, dice qualcosa che somiglia ad Orto Bio e poi se ne va, giusto? Eh, lo capisco, sapessi quante volte l'ho detta io quella cosa guardando Ouija e di anni ne ho 33!
Ma guarda un po'! Pinuccio dice che un suo amichetto ha già visto Ouija e si è fatto comprare una tavoletta da mamma e papà. Ma sì, non fate quelle faccine spaventate! La Ouija è un gioco della Hasbro e capite bene che ai protagonisti del film succedono cose brutte solo perché non sono stati capaci a seguire le regole del gioco: bisogna giocare in tanti, mai da soli, bisogna recitare una formuletta (una preghierina, come quelle a Gesù Bambino) e poi sempre, sempre dire "arrivederci". Ai bambini beneducati e rispettosi delle regole non succede mai nulla di male, lo sapete! Quindi dopo aver visto Ouija dite alla mamma e al papà di andare su Amazon a comprarvi questa bella cosa qui, che ad un adulto fa cadere ogni sentimento ma sicuramente a voi bimbi regalerà ORE di intensa felicità!
Va bene piccini, se non ci sono altre domande la lezione è finita. Andate tranquilli che adesso devo parlare un po' con gli adulti, ci vediamo la prossima volta!

Mamma!! Me la compri?!
Gente, Ouija è laMMerda, la quintessenza della banalità, della noia, del diludendo, dei personaggi molli e scemi come un tacco, del "Mi vuoi coglionare? Se la casa è stregata allora perché scendi in cantina?" (grazie eXXagon), del "Lin Shaye CHIII???", del "Cristo no, un seguito no!!!!". Don't bother.


Di Olivia Cooke (Laine Morris) e Lin Shaye (Paulina Zander) ho già parlato ai rispettivi link.

Stiles White è il regista e sceneggiatore della pellicola, al suo primo film. Americano, è anche addetto agli effetti speciali e produttore.


Douglas Smith interpreta Pete. Canadese, ha partecipato a film come Antiviral, Stage Fright e a serie come X-Files, Oltre i limiti, Cold Case, CSI: Miami e CSI - Scena del crimine. Anche compositore, ha 29 anni e tre film in uscita tra cui Terminator Genisys.


La nonna Vivis Colombetti aveva già partecipato a Paranormal Activity 2. Se il film vi fosse piaciuto recuperate Long Time Dead, Spiritika e il primo Paranormal Activity. ENJOY!


34 commenti:

  1. Ma no dai, lo volevo troppo vedere XD vada per La teoria del tutto e basta :|

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ecco, meglio la seconda che hai detto credo :P

      Elimina
  2. Risposte
    1. Per carità, ho visto di peggio, ma il problema di Ouija è che è proprio il Nulla.

      Elimina
  3. Peccato perché la Cooke non è nemmeno troppo male come attrice ma si fa sempre coinvolgere in questi progetti ignobili.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti dirò che a me Le origini del male non era dispiaciuto!

      Elimina
  4. Davvero una schifezzina senza un motivo di esistere.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Come direbbe la moglie del Reverendo Lovejoy: "Perché nessuno pensa ai bambini???" XD

      Elimina
    2. Purtroppo un motivo di esistere ce l'ha: la paccata di dollari che ha fatto guadagnare ai produttori! Costato 5 milioni di dollari (budget con cui in Italia ci giriamo almeno 20 pellicole Horror) nei soli Stati Uniti ne ha già incassato oltre 50!?!
      BimbiMinkia rule :-(

      Elimina
    3. La bimbominkiaggine fa proseliti mentre la roba italiana la lasciamo ad ammuffire negli scaffali distributivi :(

      Elimina
  5. Risposte
    1. Ma come? Potresti recensire la tavoletta Ouija ROSA per il Giocomagazzino :P

      Elimina
  6. Risposte
    1. Non me la sento di farti cambiare idea!

      Elimina
  7. Un sospetto mi era venuto...passo, passo....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tranquilla, non ti perdi nulla!! Sono solo io che mi faccio del male :P

      Elimina
  8. ahahah :D
    Ecco, io non c'avevo pensato, ma in effetti visto così il film potrebbe essere rivalutato.
    Se come teen-horror fa pena, come child-horror può essere considerato valido :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, per cominciare a guardare horror in tenera età è perfetto :D Anche se noi perlomeno avevamo i Critters, i Gremlins...

      Elimina
    2. Bollaaaa!? Che dici? E' con schifezze simili che si rovina una generazione, dovrebbero mandarlo al macero! E poi come puoi paragonarmi "Gremlins" (un capolavoro) a questa....cosa! Anche "Critters", pur essendo una operina minore, era carino ed aveva una sua dignità :-)

      Elimina
    3. Infatti ero sarcastica :P Non cambierei i "miei" horror infantili con nessuna di queste schifezze, povere generazioni future...

      Elimina
  9. Quando vedo "dai produttori di insidious" mi dirigo direttamente in bagno... ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io invece mi faccio del male consapevolmente al grido di "Un horror? Devo vederlo, anche se SO che è una buddhanata!!" XD

      Elimina
  10. xD Sto ancora ridendo per il dialogo con i bimbi!
    Penso che, a questo punto, salterò anche io molto tranquillamente.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahah non potevo fare altrimenti, è un film tutto per loro, tenerini! :D

      Elimina
  11. Risposte
    1. Puoi, puoi, non ho mica il copyright :P Anzi, puoi usare anche Bio Parco!

      Elimina
  12. Ti capisco appieno, io ancora mi sento violentato e derubato dei 6,5 €uri spesi per vedere il film dei Cavalieri dello Zodiaco. Ti dico che la mia opinione del film è stata " Se un concetro di Gigi d'Alessio costasse 6,5 € sarebbero soldi spesi meglio "

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No, Gigi D'Alessio no!!! Comunque presto arriva il post anche su I cavalieri dello zodiaco, non temere!! :P

      Elimina
  13. Ok, ho capito, lo devo evitare...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Decisamente. Con gli Oscar che incombono ci sono ben altri film da recuperare!!

      Elimina
  14. A me stranamente state facendo venire voglia di vederlo con tutte queste recensioni killer. :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oh, io ti ho avvertito, eh, ma non posso impedirti di farti del male! ^__*

      Elimina
  15. Bollicina, questa è la recensione più divertente che ho mai letto nel tuo blog hahaha xD L'ho recensito anche io ma non sono stata così cattiva, la mia rece esce domani all'una ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho dovuto scriverla così altrimenti veniva fuori una camurrìa tristissima XD

      Elimina

Se vuoi condividere l'articolo

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...