giovedì 18 gennaio 2018

(Gio) WE, Bolla! del 18/1/2018

Buon giovedì a todos! Siamo sempre in area Oscar quindi qualche film interessante esce questa settimana anche a Savona... assieme, ovviamente, a qualche Ciofecazza con la C maiuscola! ENJOY!

Ella & John - The Leisure Seeker
Reazione a caldo: Awww!!!
Bolla, rifletti!: Regia italiana ma attori stranieri, di solito è un buon connubio, soprattutto quando gli attori sono due Grandi come la Mirren e Sutherland. Di questa storia di vecchietti on the road temo soprattutto le lacrime che sgorgheranno copiose ma nonostante tutto vorrei vederla!

L'ora più buia
Reazione a caldo: YeeeHH!!
Bolla, rifletti!: Un film che vogliamo vedere sia io che il Bolluomo, con un Gary Oldman che si preannuncia grandissimo. E poi, adoro le biografie storiche!

Il vegetale
Reazione a caldo: Bwahahaahah!!
Bolla, rifletti!: Devo davvero dire cosa penso di un film che ha Rovazzi per protagonista? Dico solo che, vista la faccia con la quale 'sto cretèn campeggia nel poster, "vegetale" è davvero la parola adatta.

Insidious - L'ultima chiave
Reazione a caldo: Meh.
Bolla, rifletti!: Mi sono persa a quanti capitoli di Insidious siamo arrivati, comunque a me non era piaciuto già il primo, quindi continuo a tenermene distante.

Al cinema d'élite si celebra il Giorno della Memoria in anticipo!

Un sacchetto di biglie
Reazione a caldo: Uddio.
Bolla, rifletti!: Altro film ad altissimo potenziale lacrima, con due bimbi ebrei che, nella Francia occupata dai nazisti, devono raggiungere i genitori. Pare che la storia finisca bene, per fortuna, comunque non so se andrò a vedere questo film, piango già al pensiero.

19 commenti:

  1. Quanti pianti il romanzo di The Leisure Seeker...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ecco, appunto. Ma si capisce anche dal trailer che la storia è ben ben commovente, porca miseria!

      Elimina
  2. Ella & John lo andrei a vedere per gli interpreti, però temo che sia la solita storia/commedia di "saggi vecchietti"
    Confermo che "L'ora più buia" è da guardare assolutamente, ma anche in questo caso per l'interprete principale, superlativo. Interessante sapere di più di quel travagliato mese del 1940, il resto rovina il film. Ne ho parlato, ma so che tu leggi dopo aver visto
    Non ho idea di chi sia Rovazzi, ma penso che i vegetali (tutti ottimi) si dovrebbero offendere per il paragone...
    Visto anche Un sacchetto di biglie, non malissimo ma senz'altro un'occasione persa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, di solito leggo dopo la visione, mi piace arrivare a vedere i film in lieta ignoranza e senza troppe aspettative (anche se in questi tempi di social è difficile).
      Che tu non sappia chi sia Rovazzi, una delle recenti piaghe musicali italiane, ti rende uno degli uomini più fortunati al mondo: evidentemente dalle tue parti non è ancora arrivato il novello Pifferaio di Hamelin, capace di rendere imbecilli i bambini e i genitori che li accompagnano alle cosiddette baby dance mettendosi a ballare al ritmo di roba inascoltabile come "Andiamo a comandare".

      Elimina
  3. Ella e John e L'ora più buia si meriteranno, prima o poi, una sortita in cineteca, il resto passo....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beh, volevi mica andare a vedere Rovazzi? XD Speriamo che i fantasmi di Insidious se lo portino via!

      Elimina
  4. Nessuno di questi mi ispira :), devo essere sincero

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Speriamo nella prossima settimana allora :)

      Elimina
  5. Piccolo aneddoto su un sacchetto di biglie, il romanzo. Ce lo diedero da leggere in terza alle superiori, vado con un compagno in una piccola libreria, alla domanda "avete un sacchetto di biglie?" ci risponde "no qua vendiamo libri". Non scherzava...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bwahahaha XDXDXD
      A me era successa una cosa simile a Berlino, in un locale: alla domanda "ci sono gelati?" (peraltro posta davanti al cartellone dei gelati...) la risposta è stata "no, qui c'è un concerto..."

      Elimina
  6. A Savona non esce l'ultimo film di Jodorowsky? Ahiahiahi, speriamo che lo fanno pressto, cmq si il film di gary oldman e di Virzì dovrebbero piacermi, sempre se cb01 li mette a disposizione ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No, e non avevo dubbi sul fatto che non sarebbe uscito :)

      Elimina
  7. Questa settimana punto su Virzì e Oldman, un po' per le buone impressioni lette ai tempi di Venezia per il primo e un po' per il Golden Globes - che, checché se ne dica, fa sempre impressione sulla sottoscritta - vinto dal secondo.
    Per quanto riguarda il film di Rovazzi (quanto suona male vicino a 'film'?)... quando al cinema è passato il trailer pensavo fosse una candid camera!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Probabilmente lo è. Sono curiosa di sapere quanta gente pagherà per vederlo ma ho anche un po' paura della risposta...

      Elimina
  8. Mi scuso per l'off topic... Non posso giudicare il film su Churchill perché non l'ho visto e non lo vedrò, ma il personaggio su cui è stato costruito il mito era un tipo ben sanguinario, che non si è risparmiato su errori e orrori, oltre a creare la rovina del proprio paese e contribuire parecchio a quella dell'Europa.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Allora, il film si basa essenzialmente sul passaggio a Primo Ministro e la gestione di Calais/Dunkerque e si sottolinea la natura di testa di pazzo di Churchill. Il tutto è romanzato per far emergere il lato positivo di quest'uomo tormentato ma mi pare si nomini anche il fallimento di Gallipoli...

      Elimina
  9. A me interessano "Ella e John" e "Un sacchetto di biglie"....su Rovazzi attore: no comment.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il sacchetto di biglie ormai l'ho perso, spero tengano ancora un pochino Ella & John...

      Elimina

Se vuoi condividere l'articolo

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...