lunedì 12 gennaio 2015

Golden Globes 2015

Buon lunedì a tutti, ladies and gentlemen! Probabilmente a quest'ora non interesserà più a nessuno ma siete pronti a leggere le mie impressioni sui Golden Globes 2015? Quest'anno ho avuto ben poche soddisfazioni ed ero anche meno spinta a tifare (se mancano Quentin e Martin la fangirl che è in me si addormenta) ma almeno un paio di premi mi hanno strappato gridolini di felicità, altri mi hanno uccisa (il trattamento riservato a Fincher e Gone Girl è stato vergognoso!), altri hanno alimentato un'insana curiosità per i film che stanno per arrivare, si spera, in sala. Boyhood si conferma uno dei più papabili candidati ad ottenere almeno un paio di Oscar ma anche Birdman, che dovrebbe uscire da noi il 5 febbraio, e La teoria del tutto, che uscirà giovedì, sembrano abbastanza qualificati! ENJOY!


Miglior film - Drammatico
Boyhood (USA, 2014)
L'unico film che ho visto tra i nominati merita assolutamente la statuetta visto che è stato uno dei più belli dell'anno scorso!

Miglior film - Musical o commedia
Grand Budapest Hotel (The Grand Budapest Hotel, USA/Germania/UK, 2014)
Mi sarei stupita del contrario! Ho adorato l'ultima pellicola di Wes Anderson e sono contenta che la giuria dei Golden abbia provato la stessa cosa. St. Vincent è carino ma non meritava neppure la nomination, mentre sono curiosissima per Birdman e Into the Woods, due dei film che aspetto di più per questa stagione!


Miglior attore protagonista in un film drammatico
Eddie Redmayne in La teoria del tutto
Redmayne non mi ha fatta impazzire negli altri film in cui l'ho visto ma sospendo il giudizio e segno questo La teoria del tutto, di cui parlano molto bene.

Miglior attrice protagonista in un film drammatico
Julianne Moore in Still Alice
Primo colpo al cuore. Non ho visto Still Alice quindi non posso giudicare ma, santo Dio, DOVEVA vincere Rosamund Pike per quell'interpretazione fenomenale in Gone Girl! Cacca sulla giuria, a prescindere.

Miglior attore protagonista in un film musicale o commedia
Michael Keaton in Birdman
Anche Birdman mi manca; sicuramente avrei gradito molto la vittoria dei fenomenali Christoph Waltz e Ralph Fiennes per Big Eyes o Grand Budapest Hotel ma siccome ho sempre amato Keaton mi fido e attendo Birdman con ancor più ansia!

Faccia da: toglietemi il Golden ma non il panozzo!
Miglior attrice protagonista in un film musicale o commedia
Amy Adams in Big Eyes
Mah, Christoph ha fatto di meglio tuttavia sono contenta anche per la Adams, anche perché mi sono persa le performance delle altre candidate (no ma bello questo blog, me ne rendo conto. Non so un cavolo!!!).


Miglior attore non protagonista
J.K.Simmons in Whiplash
Attore che apprezzo molto, film che non conosco, ahimé. Un po' mi spiace per il povero Ethan Hawke in Boyhood ma sono comunque contenta.

Miglior attrice non protagonista
Patricia Arquette in Boyhood
Forse il premio che più mi ha soddisfatta. Come sa chi ha letto il post dedicato al film, ho adorato la Arquette in Boyhood, spero che porti a casa anche l'Oscar!!

Miglior regista
Richard Linklater per Boyhood
Scende una lacrima a commemorare sia Fincher che Anderson, soprattutto il primo. Per carità, Linklater ha compiuto una grande impresa ma se confrontiamo la regia di Boyhood e Gone Girl non c'è davvero storia. A Boyhood poteva anche "bastare" il premio come miglior film, su.


Miglior sceneggiatura
Alejandro González Iñárritu, Armando Bo, Alexander Dinelaris, Nicolás Giacobone per Birdman
Niente, Birdman si riconferma il film DA VEDERE per questo 2015. Però almeno un "contentino" a Gone Girl potevano darlo, eh.

Miglior canzone originale
Glory di Common e John Legend, per il film Selma
Quelle di Lana Del Rey per Big Eyes e di Lorde per The Hunger Games - Il canto della rivolta sono due mattonate sulle balle; non ho ancora sentito Glory ma John Legend di base non mi spiace affatto!

Miglior colonna sonora originale
La teoria del tutto di Jóhann Jóhannsson
E mi toccherà guardarlo questo film, ho capito! Ringraziando il Signore quel noioso di Zimmer è rimasto a bocca asciutta per Interstellar che può soltanto sperare di rifarsi agli Oscar.

Miglior cartone animato
Dragon Trainer 2 (How to Train Your Dragon 2, USA 2014)
Prima che arrivino gli Oscar organizzerò un recupero sia del primo Dragon Trainer che di questo, giuro. Quest'anno, tra l'altro, non ho visto neppure uno dei nominati anche se Box Trolls mi intrigava parecchio.

Miglior film straniero
Leviafan (Russia 2014)
Come al solito, davanti al film straniero rimango in silenzio perché non ne conosco neppure uno. Questa storia di corruzione e disperazione mi intriga parecchio però, speriamo che Leviafan possa venire distribuito anche da noi!


Due righe anche sulle serie TV, sulle quali come al solito non posso pronunciarmi visto che ne seguo pochissime. Fargo scalza a sorpresa True Detective come miglior miniserie (e a questi punti dovrò recuperarle entrambe) e consente anche a Billy Bob Thornton di vincere l'ambita statuetta, Kevin Spacey porta a casa il Golden Globe per House of Card, Maggie Gyllenhaal fa sì che nemmeno quest'anno l'adorata Jessica Lange vinca per American Horror Story e il mio buon amico Toto sarà felice di sapere che Joanne Froggatt ha invece tenuto alto il nome di Downton Abbey. E con questo è tutto... ci si risente per gli Oscar! ENJOY!

25 commenti:

  1. Diciamo che sono contento per la Arquette e per la Gyllenhall.
    Per il resto sospendo il giudizio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io di telefilm bazzico poco quindi tifavo spudoratamente Lange, visto che American Horror Story è uno dei pochi che guardo.
      Per la Arquette sono contentissima anche io!

      Elimina
  2. Anch'io contento per Boyhood e dispiaciutissimo per la Pike. Che, per carità, è stata battuta da una signora attrice... che interpreta una malata di Alzheimer. Mentre il miglior attore interpreta un malato di distrofia muscolare. A Hollywood se mimi una qualsiasi grave malattia hai l'oscar assicurato: che palle!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Caspita, verissimo! Non ci avevo pensato.

      Elimina
    2. O quello o devi essere la Streep o Hanks.
      Però al diavolo, la Pike meritava tantissimo!

      Elimina
    3. Io speravo vincesse il maschio tra i fratelli Gyllenhaal... E invece ha vinto quell'insopportabile smorfiosetta della sorella, che ogni volta che vedo il cavaliere oscuro e lei muore esulto in stile hooligans inglese.

      Elimina
    4. E pensare che a me invece piace tantissimo, quanto il fratello! :D

      Elimina
  3. Non vedo l'ora di vedere Birdman, adesso sono più incentivato.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche io ma tanto qui non uscirà mai!

      Elimina
  4. Eh, dispiace anche a me per Gone Girl, mannaggi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che nervoso, guarda. E non ci sono speranze per gli Oscar, ahimé!

      Elimina
  5. sono monotona, ma, visto che l'ho detto un po' ovunque, mica posso esimermi da te, ti pare?
    Felicissima per JKSimmons, che in Whiplash è mitico, e, avendo visto solo Still Alice e Gone Girl, posso dire che il premio a Julianne Moore è strameritato.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Allora dovrò segnarmi entrambi i film, se mai usciranno. Tu sei riuscita a vederli a Torino?

      Elimina
    2. Ho visto Whiplash al Torino Film Festival e Still Alice al Sottodiciotto.
      Quest'ultimo dovrebbe uscire a breve, ho visto i trailer in sala, mentre per Whiplash non ho trovato nessuna data di uscita italiana, nonostante durante il TFF circolassero voci che sarebbe stato distribuito...

      Elimina
    3. Still Alice dovrebbe uscire questa settimana in effetti ma dubito molto che dalle mie parti arriverà.
      Whiplash da qui a febbraio uscirà in tutto il mondo tranne da noi pare o__O Mah. Poi dicono che non bisogna recuperare film "illegalmente"...

      Elimina
    4. Condivido il premio a Julianne Moore è strameritato anche per me! Ho visto Still Alice e, davvero... e non solo perché l'argomento è quello, come si scherzava qualche commento sopra... è stata brava davvero! :)

      Elimina
    5. Eh ma ragazzi pensate anche a noi poveri sfigati che non abbiamo festival nelle vicinanze :P
      Scherzi a parte ora sono davvero curiosa di vederlo questo Still Alice anche se, ribadisco, per me la Pike è stata favolosa!!

      Elimina
  6. Io sarei anche un po' stufa del fatto che a Hollywood non puoi vincere niente se interpreti un ruolo un minimo ambiguo e non moralmente adamantino.
    A meno che tu non sia un attore di colore. E allora sì, vinci solo se fai il cattivo :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Assolutamente vero, sono d'accordo al 100%. Ma d'altronde, vogliamo mica dare il cattivo esempio? Vergonia!1!1

      Elimina
  7. Rosamunda in Gone Girl ha spaccato di brutto, anche se non ho ancora visto l'interpretazione di Giuliana, le avrei dato il globo sulla fiducia. Recupera i due Dragon Trainer e anche Boxtrolls è caruccio. ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì quei cartoni sono già lì che li punto da un po', spero di riuscire a vederli in tempo per l'Oscar :)

      Elimina
  8. Il fatto che True Detective e Gone Girl (e la Pike) non abbiano vinto nulla, mi impone di stendere un manto di cacca di gnù su questi Golden Globe.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahah esattamente. Ma tienine un po' da parte per gli Oscar, eh!

      Elimina
    2. Sono assolutamente d'accordo, come ho già detto anche io.
      E' vergognosa una cosa del genere!!

      Elimina
    3. Non è detta l'ultima parola ma ci credo poco!

      Elimina

Se vuoi condividere l'articolo

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...