martedì 10 maggio 2016

Captain America: Civil War (2016)

Finalmente anche io sono riuscita ad andare a vedere Captain America: Civil War, diretto dai fratelli Anthony e Joe Russo: segue post rigorosamente SPOILER FREE!!


Trama: a seguito della morte di parecchi civili, le Nazioni Unite stilano un protocollo che prevede, di fatto, la "statalizzazione" degli Avengers. Se Iron Man, roso dai sensi di colpa, è pronto a firmare, Capitan America è ben deciso a rimanere libero...



Nonostante Civil War mi sia piaciuto moltissimo voglio che il post sia necessariamente spoiler free quindi sarò particolarmente sintetica, anche perché non avevo letto ai tempi la versione cartacea di questo mega crossover Marvel e non sarei in grado di fare confronti o impelagarmi nel comodo gioco "è meglio il film o il libro?". Innanzitutto, è necessario dire che Civil War rappresenta l'evoluzione dell'Universo Cinematografico Marvel, un passo avanti verso l'equilibrio tra le pellicole zeppe di quell'ironia spesso fuori luogo tipiche della Casa delle Idee (non che qui l'ironia non ci sia, si veda lo sguardo d'intesa maschile che si scambiano Rogers, Falcon e Bucky ma è molto ben dosata) e le processioni con tanto di cilicio incarnate dai film della DC (ogni riferimento alle meravigliose recensioni di Leo Ortolani è assolutamente casuale, ovviamente!), inoltre credo sia uno dei pochi film di supereroi ad ampliare la prospettiva e focalizzare l'attenzione non solo sulla cerchia ristretta dei protagonisti ma anche sulle miriadi di persone senza volto che sono costrette a condividere il loro universo; la Guerra Civile del titolo parte, di fatto, da una serie di "effetti collaterali" al salvataggio del mondo, tra i quali la morte di un numero enorme di civili innocenti, colpevoli solo di trovarsi nel posto sbagliato al momento sbagliato. Questo scatena una serie di domande scomode, ovviamente: qual è la differenza tra eroi e vigilantes? E' giusto che persone potentissime siano libere di girare per il mondo e utilizzare i loro poteri per scopi insondabili ai comuni mortali? Dove si trova il confine tra lavorare per il governo e ritrovarsi ad essere delle pedine utilizzate per oscuri fini politici? Fin dove è giusto spingersi per proteggere chi ci è caro? Questi sono solo alcuni dei quesiti posti nel corso del film e fortunatamente Civil War non si prefigge di dare delle risposte univoche. Al di là dei facili hashtag che imperversano nella rete, dare ragione al #TeamCap o al #TeamStark non è affatto facile poiché tutti i membri delle due fazioni hanno i loro buoni motivi per perseguire le proprie convinzioni, così come tutti i membri hanno le loro colpe e i loro peccati da scontare a renderli ciechi di fronte al disastro che potrebbe causare una guerra intestina. La Civil War è il fulcro di un passaggio che condizionerà per forza di cose tutti i prossimi film Marvel e la presenza nel titolo di Captain America non impedisce alla pellicola di diventare un Avengers 3 (roba che se non avete visto Avengers: Age of Ultron Ant Man siete fregati, mi spiace!), all'interno del quale viene dato il giusto spazio a tutti i membri della squadra, tanto che a un certo punto le macchinazioni del villain di turno finiscono quasi in secondo piano prima di tornare prepotenti nel toccante pre-finale.


Al divertimento di parteggiare per l'una o per l'altra fazione si aggiunge infatti la GODURIA di vedere i personaggi interagire tra loro con una naturalezza che farebbe invidia a qualsiasi capitolo degli X-Men cinematografici, tra battibecchi, profferte di amicizia, qualche timido accenno ad eventuali storie d'amore ed antipatie difficili da sopire, magari coltivate nel corso degli anni. L'assenza di Thor e Bruce Banner non si fa sentire (sono sempre nei nostri cuori e "ci guardano da lassù", inoltre vengono utilizzati durante un dialogo come termine di paragone calzantissimo), anche perché tutti gli eroi e i villain coinvolti nella Civil War sono sfaccettati e ben lontani dall'essere dei pupazzotti monodimensionali; ormai ad Iron Man, Cap, Occhio di Falco e Vedova Nera siamo abituati, non c'è dubbio che la parte del leone spetti a loro, tanto che pare quasi di ritrovare dei vecchi amici, ma il modo in cui gli sceneggiatori sono riusciti a rendere vivi anche i nuovi arrivi ha un che di miracoloso. Senza scendere troppo nei particolari, Pantera Nera, Scarlett, la Visione, Ant Man, il Soldato d'inverno, l'Uomo Ragno e persino War Machine e Falcon, due personaggi che non mi hanno mai convinta granché, sono adorabili, umanissimi e complessi, oltre che una figata da vedere in azione. Nascondersi dietro a un dito sarebbe da ipocriti: le scene "di menare", all'interno delle quali si possono apprezzare i poteri e le abilità dei membri delle due fazioni mentre si pestano come se non avessero un domani, erano sicuramente le più attese ed effettivamente non deludono. I fratelli Russo giocano talvolta con inquadrature azzardate e il montaggio è talmente dinamico che due sequenze in particolare, quella iniziale e quella anticipata dai trailer che vede gli eroi scontrarsi, diventano una gioia per gli occhi di ogni appassionato: vedere un personaggio iconico come Pantera Nera (dal costume meraviglioso oltre che uno dei pochi eroi di finzione capace di evolvere e diventare tridimensionale nel giro di un film!) sfoggiare tutte le sue abilità e rimanere ipnotizzati dalle magie di una Scarlet stilosa e bellissima scaldano veramente il cuore e, finalmente, abbiamo un Uomo Ragno degno di questo nome, alla faccia di quei molluschi di Tobey Maguire o Andrew Garfield! Peter Parker uno di noi e senza dubbio il giovanissimo Tom Holland, assieme alla zia gnocca Marisa Tomei, non è solo una delle rivelazioni di Civil War ma anche l'unico che mi riporterà al cinema a vedere le gesta dell'ennesimo Uomo Ragno. Detto ciò, non alzatevi durante i titoli di coda (ci sono DUE scene, mid e post credits), aspettate con gioia il 2017 e nel frattempo fiondatevi a vedere il film Marvel più bello dopo The Avengers!


Dei registi Anthony e Joe Russo (che interpreta lo psicologo sostituito da Zemo) ho già parlato QUI Chris Evans (Steve Rogers/Capitan America), Robert Downey Jr. (Tony Stark/Iron Man), Scarlett Johansson (Natasha Romanoff/Vedova nera), Sebastian Stan (Bucky Barnes/Soldato d'inverno), Anthony Mackie (Sam Wilson/Falcon), Don Cheadle (James Rhodes/War Machine), Jeremy Renner (Clint Barton/Occhio di falco), Paul Bettany (Visione), Elizabeth Olsen (Wanda Maximoff/Scarlet), Paul Rudd (Scott Lang/Ant-Man), Daniel Brühl (Zemo), Frank Grillo (Brock Rumlow/Crossbones), Martin Freeman (Everett K.Ross), Marisa Tomei (May Parker), John Slattery (Howard Stark), Hope Davis (Maria Stark) e Alfre Woodard (Miriam) li trovate invece ai rispettivi link.

Chadwick Boseman interpreta T'Challa/Pantera Nera. Americano, ha partecipato a film come Gods of Egypt e a serie come CSI: NY, ER Medici in prima linea e Cold Case. Anche produttore, regista e sceneggiatore, ha 40 anni e tre film in uscita tra cui Pantera Nera.


Emily VanCamp interpreta Sharon Carter. Canadese, ha partecipato a film come The Ring 2, Carriers e Captain America: The Winter Soldier. Ha 30 anni e un film in uscita.


William Hurt interpreta il segretario di Stato Thaddeus Ross. Americano, lo ricordo per film come Stati di allucinazione, Brivido caldo, Il grande freddo, Gorky Park, Il bacio della donna ragno (che gli è valso l'Oscar come miglior attore protagonista), Figli di un Dio minore, Dentro la notizia, Ti amerò... fino ad ammazzarti, Michael, Dark City, Lost in Space, A.I. Intelligenza artificiale, The Village, A History of Violence, Syriana e L'incredibile Hulk, inoltre ha partecipato a serie come Il tenente Kojak e Incubi e deliri. Anche, ha 66 anni e due film in uscita.


Tom Holland, che interpreta il giovanissimo Uomo Ragno, dovrebbe tornare (assieme a Robert Downey Jr. e Marisa Tomei i quali, peraltro, all'inizio degli anni '90 avevano avuto una relazione quindi altro che "zia gnocca"!) con lo stesso ruolo l'anno prossimo, in un film intitolato Spider-Man: Homecoming, la prima pellicola del Marvel Cinematographic Universe dedicata al tessiragnatele; l'immancabile cameo di Stan Lee invece stavolta vede comparire l'arzillo vecchietto nei panni di un improbabile corriere della FedEx. Passando a chi non ce l'ha fatta, Devil era parte integrante della Civil War cartacea e il povero Charlie Cox, favoloso "uomo senza paura" della serie Netflix, è rimasto molto male per il fatto di non essere stato incluso: lo stesso vale per Samuel L. Jackson, giustamente snobbato in quanto Nick Fury non sarebbe servito a nulla all'interno del film, per Evangeline Lilly, che dovrebbe comunque tornare nel ruolo di Hope Van Dyne/Wasp nel seguito di Ant-Man, Ant-Man and the Wasp, previsto per il 2018, e per Mark Ruffalo, che invece tornerà nei panni di Hulk in Thor: Ragnarok. E ora un po' di cronologia: Captain America: Civil War segue Iron ManIron Man 2ThorCaptain America - Il primo vendicatoreThe AvengersIron Man 3Thor: The Dark WorldCaptain America: The Winter SoldierAvengers: Age of Ultron e Ant-Man: se il film vi fosse piaciuto recuperateli e tenetevi pronti per l'arrivo di Thor: Ragnarok, Avengers: Infinity War - Part I, Ant-Man and the Wasp Avengers: Infinity War - Part 2. ENJOY!

27 commenti:

  1. Se dici così, l'hype aumenta anche di più!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Spero possa piacerti com'è piaciuto a me!!! :D

      Elimina
  2. Mi è piaciuto un sacco! L'unica cosa mamma mia, Peter Parker finalmente ha l'ironia giusta, ma in compenso è un adolescente brufoloso orrendo (si vede che la gnoccaggine l'ha assorbita tutta zia May...).

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beh ma secondo me Peter Parker non deve essere uno gnocco!! Io comunque l'ho trovato tenero e carino, povero patato :P

      Elimina
    2. Io rivoglio Tobey McGuire!!!secondo me lui era PERFETTO.Certo xò che se dovevano metterci il baby ragno ci voleva della carne più fresca.Mega hype per CW !!!

      Elimina
    3. Ormai Maguire è un vecchietto e comunque fa troppo inizio 2000 la sua concezione di Spiderman. Questo secondo me è perfetto per i tempi!

      Elimina
  3. Piaciuto anche a me, sista ^^'
    Unica cosa, la regia dei Russo continua a non piacermi e Spidey l'ho trovato abbastanza inutile...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma povero Spidey con la zia gnocca, dai!! XD Io l'ho trovato azzeccato e molto tenerino!

      Elimina
  4. Spiderman manco a me è piaciuto, troppo posticcio. Per il resto è carino come al solito e piú maturo sel solito, funziona bene.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oh ma 'sto Bimboragno è piaciuto solo a me poverino!! :D

      Elimina
    2. XD ma il bello è che a me Garfield piaceva molto, quindi a maggior ragione non accetto che l'abbiano pure cambiato!

      Elimina
    3. Uddio io Garfield come attore non lo tollero, preferisco il gatto XD

      Elimina
  5. Magari non l'ho capito io, come faceva il cattivo a sapere che Iron Man avrebbe seguito Cap e Backy? Perche Iron man viene a sapere dove sono diretti in una maniera non pronosticabile:ha chiamato la cameriera per far scoprire lo psichiatra morto ma non poteva precedere che il team Cap gli dicesse dove sono gli altri...o che non fosse Visione o Vedova Nera ad inseguirli

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Diciamo che gli è andata di culo? Molto probabilmente ha studiato per anni le personalità dei nostri e ha capito che Iron Man è un orgoglioso paraculo: appena avesse scoperto qualcosa in grado di confutare il proprio (pre)giudizio sarebbe stato il primo ed unico ad attivarsi oltre che il primo, in quanto "capo", a sapere le cose.
      Anche per quel che riguarda il team Cap ce n'è voluto per farsi dire le cose, se ci pensi Clint non gli ha dato retta, è stato Falcon a lasciarsi convincere, forse perché meno legato a Stark e quindi meno incazzato con lui :P

      Elimina
    2. Insomma dopo aver programmato tutto con mesi di anticipo rischiare di fallire così è un poco da pirla

      Elimina
    3. Aggiungo una domandina: Cap molla lo scudo, Bucky perde il braccio che lo identifica come sovietico...che nei prossimi film sia un invernale soldato made in usa a reggere lo scudo?

      Elimina
    4. Belle ipotesi le tue, tutto può essere!! :)

      Elimina
  6. E' da Facebook che sto seguendo il tuo hype :)
    E mi fa davvero piacere!
    Questa volta anch'io mi sento soddisfatto, lo considero il miglior Marvel Movie mai uscito! Supera pure i Guardiani della Galassia. Magnifico!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. I guardiani della galassia aveva un'atmosfera completamente diversa: mi è piaciuto ma preferisco questo genere alla Winter Soldier, un po' più cupo e riflessivo :)

      Elimina
  7. A me il mollusco Maguire è piaciuto! Nun ce la posso fa' a vedere a tutti i Marvel, ancora devo recuperare Winter Soldier, anche se Ant Man l'ho visto, ma non mi fa impazzire come genere! Comunque mi fido della sua rece, se è fico è fico eh! ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Winter Soldier è davvero bello, più un action che un film di supereroi. Ant Man è più cazzaro ma se non ti fa impazzire il genere c'è poco da fare! :D

      Elimina
    2. Non lo disprezzo come genere, è il franchising che sfrangia le palle... Il primo X-Men mi era piaciuto, ma mo' siamo arrivati al nono, ne perdi uno e ciao! Così come il primo Capitan America mi era piaciuto e avevo visto la trilogia di Spiderman. Ma poi reebot a manetta, sembrano infiniti come le telenovelas! XD Comunque il migliore per me è Deadpool! :)

      Elimina
    3. Spiderman non mi ha mai presa: della prima tranche ho visto solo i primi due e solo perché erano diretti da Raimi, la seconda non l'ho considerata di striscio. Gli X-Men li ho visti tutti e in quanto a sfrangiamento di palle dillo al mio povero ragazzo a cui sto facendo una cura pre-Apocalisse che lévati e in più, poverino, ha avuto difficoltà a seguire tutte le sottotrame dell'ultimo Cap XD Perlomeno Deadpool è slegato... più o meno!

      Elimina
    4. Io ero ciòfane e quindi più volenterosa nel seguire i vari sequel di Spiderman, e poi Sam Raimi non potevo snobbarlo, ira diddìo sarebbe stata ahahah! La seconda tranche di Spiderman manco l'ho considerata, non so nemmeno quanti sequel/prequel/reebot/squaraus hanno fatto!In realtà pur non essendo il mio genere, l'interesse nel vederli c'è, ma poi quando penso che per capirci qualcosa devo farmi le maratone (sei coraggiosa e l tuo ragazzo santo subito), mi passa la voglia e non ce la faccio a stargli dietro. Tengo molta vecchiaia. Ah, Marvel a parte, di supereroi che ho visto tutto è stato Batman (pure quelli brutti brutti in modo assurdo di Schumacher), grazie a quel figaccione di Chirstian Bale (visto di recente in Knight of Cups di Malick). Ecco, se Bale avesse fatto tutti i supereroi, avrei avuto meno difficoltà a seguirli. Anche se Rudd e Reynolds sono tanta roba, eh! :-p

      Elimina
    5. Beh ma a me le maratone non servono, vado come una Vera Credente a tutte le proiezioni appena escono, solo che il MCU esiste da quasi 10 anni e col mio ragazzo stiamo insieme solo da 2 XD I Batman li ho visti tutti anche io ma salvo solo quelli di Burton (anzi, li amo!) e quanto a Rudd e Reynolds quest'ultimo non mi piace proprio, Rudd invece è caruccio!

      Elimina
  8. Captain America é l'eroe che meno mi piace dellmcu,ma questo di captain america ha solo il titolo a quanto pare, per il resto sembra essere un'appendice degli avengers... lo vedró a brevissimo, ma ammetto nonostante lo sopporti poco che The Winter Soldier é finora uno dei punti piú alti dell'Mcu

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Neppure a me fa impazzire Cap però c'è da dire che ad ogni film a lui dedicato migliora a vista d'occhio e sia questo che Winter Soldier sono tra i più belli girati in casa Marvel!

      Elimina

Se vuoi condividere l'articolo

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...