mercoledì 18 maggio 2016

Lupin III: Tutti i tesori del mondo (2004)

Cammina cammina siamo arrivati al 2004, anno in cui usciva Lupin III: Tutti i tesori del mondo (ルパン三世 盗まれたルパン ~コピーキャットは真夏の蝶~ Rupan Sansei - Nusumareta Rupan ~Copycat wa manatsu no chō~), special TV diretto dal regista Hidehito Ueda.


Trama: dopo l'ennesimo furto Fujiko viene rapita e Lupin per riaverla indietro viva è costretto a rubare una gemma che si dice causi la morte a chi ne entra in possesso. A mettergli i bastoni tra le ruote, oltre ai presunti rapitori di Fujiko, c'è anche una giovane ladra dai capelli biondi...



A quanto pare il nome Rebecca porta jella. Per chi non ricordasse il tour de force a cui mi sottoponevo ogni domenica, Rebecca è stato il personaggio inutile ma fondamentale dell'ultima serie dedicata a Lupin, ovvero L'avventura italiana: introdotta forzatamente come moglie del protagonista, la bionda emula di Paris Hilton era garanzia di puntata camurrìosa, tanto che quasi tutti i peggiori episodi della serie erano quelli a lei dedicati. Anche in Tutti i tesori del mondo c'è una Rebecca e, nemmeno ci trovassimo davanti ad un GomBloDDoH con tutti i crismi, lo special TV in questione è uno dei più noiosi ed inutili visti finora, al punto che l'idea di scrivere due paragrafi mi turba. Alla faccia del titolo italiano, infatti, il fulcro dell'azione non sono "tutti i tesori del mondo" (che poi dovrebbero essere quelli rubati da Lupin nel corso della sua carriera, ambiti dal gruppetto di villain di turno) bensì "la farfalla di mezza estate imitatrice che deruba Lupin" del titolo originale, tanto che l'intera trama ruota sul desiderio di vendetta di questa prima Rebecca, donzella con la farfalla tatuata sul braccio la cui madre (che, molto finemente, la farfalla ce l'aveva sulle sise) a quanto pare era stata socia di Lupin prima che arrivasse l'inopportuna e traditrice Fujiko; dopo aver rubato una gemma "maledetta" la donna era stata uccisa e la povera Rebecca, che già non sapeva chi fosse suo padre (mamma era una lucciola più che una farfalla), si è ritrovata persino a non sapere chi fosse l'assassino della madre, da qui il desiderio di andare a spaccare i marroni a Lupin diventando una di quelle "Mary Sue" tanto care all'animazione giapponese, nella fattispecie la terribile versione Mix-Sue, ovvero una puccincazzosa damsel in distress, per di più palesemente innamorata del ladro gentiluomo. L'orrore, insomma.


Tolta Rebecca, il resto rientra nella media degli Special TV dedicati a Lupin, con la piccola, grandissima aggravante di non riservare un briciolo di approfondimento ai personaggi principali, salvo forse un Lupin particolarmente paraculo e banfone che non esita a manovrare Jigen e Goemon come due marionette. D'altra parte, è anche vero che il pistolero e il samurai servono giusto sul finale, per consentire ai fan di avere il solito scontro con i mini-boss di fine livello che stavolta vede Jigen combattere una sorta di prete (?) con le mitragliette e Goemon un cinese capace di trasformare in proiettile qualunque cosa; va molto meglio all'avversario di Fujiko, che viene sconfitto a colpi di patata (giuro. Sì, alla fine gli casca un vaso in testa a dargli il colpo di grazia ma non prima che la pettoruta signorina lo abbia soffocato prendendogli più volte la testa tra le cosce), mentre persino il povero Zazà è meno divertente del solito. Molto carino invece il character design sia dei personaggi titolari che dei comprimari, con l'aggiunta di un'animazione abbastanza gradevole e dei bei colori, e allo stesso modo è validissima la colonna sonora dell'immancabile Yuji Ono, che tocca l'apice nella malinconica parentesi jazz durante la quale Lupin si ritrova pensieroso ad ascoltare un'orchestrina all'interno di un locale. E con questo è tutto, sperando che il prossimo Special TV non mi costi una recensione faticosa come quella che avete appena finito di leggere!

Hidehito Ueda è il regista della pellicola. Giapponese, ha diretto film come Ken il guerriero - La leggenda di Julia ed episodi di serie quali Gatchaman la battaglia dei pianeti 2. Anche animatore e sceneggiatore, è morto nel 2015, all'età di 61 anni.


Come sempre, se Lupin III: Tutti i tesori del mondo vi fosse piaciuto recuperate le opere elencate a QUESTO LINK. ENJOY!

4 commenti:

  1. Ne ho vaghissimi ricordi, poi ho scoperto che in tv l'hanno dato diviso in quattro parti. Credo di averne pure saltata qualcuna!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quattro parti addirittura? Non ne avevo idea!!!

      Elimina
  2. A me non aveva fatto così schifo (ma nemmeno entusiasmato).

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ammetto di stare entrando in territori sconosciuti, ché questo era praticamente l'ultimo special che avevo visto prima di perdere i "contatti" con Merdaset e compagnia, quindi dalla prossima volta saranno tutti nuovi!!

      Elimina

Se vuoi condividere l'articolo

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...