venerdì 27 aprile 2018

Jumanji - Benvenuti nella giungla (2017)

Tra una cosa e l'altra non ero riuscita ad andare al cinema a vedere Jumanji - Benvenuti nella giungla (Jumanji - Welcome to the Jungle), diretto nel 2017 dal regista Jake Kasdan e ispirato al libro Jumanji di Chris Van Allsburg, però appena si è reso disponibile (è uscito la settimana scorsa in DVD e Blu-Ray) l'ho recuperato, spinta dai giudizi positivi di tutti quelli che lo avevano visto!


Trama: quattro adolescenti vengono risucchiati nel videogame Jumanji e bloccati nel corpo di avatar ben diversi da loro. Per tornare alla realtà dovranno finire il gioco ma non sarà facile...



E' sempre facile parlare di come i remake/reboot odierni rovinino l'infanzia di chi, come la sottoscritta, ha vissuto quella fase della vita negli anni '80 o '90, però prima o poi bisogna scendere a patti con l'innegabile fatto che non tutti i prodotti che all'epoca ci sembravano meravigliosi sono riusciti a resistere all'usura del tempo e, insomma, visti oggi risultano davvero poca cosa. Dal mio umile punto di vista nell'elenco dei film da ridimensionare c'è il Jumanji del 1995, ancora oggi molto gradevole per la storia, per gli effetti speciali all'epoca eccelsi e ovviamente per la presenza dell'indimenticabile Robin Williams, ma non una di quelle pellicole che definirei "intoccabili" o impossibili da migliorare e rinfrescare a beneficio delle nuove generazioni. Lo dimostra il fatto che Jumanji - Benvenuti nella giungla, film al quale non avrei dato un euro non tanto per amore dell'originale ma proprio perché mi sembrava una cretinata fatta e finita, è invece un'opera divertentissima ed esaltante dall'inizio alla fine, un bel film D'AVVENTURA come non se ne realizzano più, popolato da personaggi ben definiti e ancor meglio assortiti. Vero è che in questa "versione" della storia si perde un po' il caos portato da un gioco in scatola in grado di modificare la realtà preferendo un videogame che risucchia le persone all'interno di sé stesso (come accadeva, se non ricordo male, nel cartone animato), però questo escamotage narrativo consente di avere per protagonisti dei ragazzi completamente distanti dall'immagine e dai pregi dei loro avatar, con risultati esilaranti, e di sfruttare i cliché dei videogame per creare situazioni estreme che nell'altro film avrebbero sicuramente decretato la morte dei personaggi, raggiungendo così un risultato ancora più spettacolare. L'unico difetto riscontrabile in fase di sceneggiatura è a mio parere la presenza di un villain schifido quanto si vuole ma poco presente e, ancor peggio, poco carismatico, ma se si guarda alla sua natura come a quella di un cattivo, per l'appunto, "da videogame", la cosa avrebbe anche senso, così come ha senso la palese suddivisione in livelli con prove da superare sempre più ardue, enigmi, insidie nascoste ed easter egg come nella miglior tradizione dei videogiochi d'avventura anni '80/'90.


Detto questo, al di là della trama simpatica e degli effetti speciali bellissimi, soprattutto quando sono implicati gli animali (qui ci sono elefanti, ippopotami, rinoceronti, ghepardi, serpenti ed insetti assortiti) e i modi rocamboleschi in cui i nostri devono cercare di fuggire dalla loro minaccia, ciò che ho amato di questo Jumanji sono gli attori. Mai avrei creduto di dover tessere l'elogio di Dwayne Johnson su questo blog ma il vecchio "The Rock" ha trovato il modo perfetto di mettere al servizio del divertimento dello spettatore il suo fisico prendendosi in giro in maniera deliziosa, una cosa che era riuscita bene solo allo Schwarzenegger dei tempi d'oro: vedere il personaggio di Smolder Bravestone "smolderare" per davvero (se qualcuno sa com'è stato reso il gioco di parole in italiano me lo fa sapere, per cortesia? Thanks!) oppure strillare come una pazza alla vista di uno scoiattolo mi ha aperto gli occhi su quanto Dwayne Johnson sia un attore molto onesto e versatile anche se non arriverà mai a vincere l'Oscar e per questo non posso che volergli bene. Il migliore, neanche a dirlo, resta però sempre Jack Black negli inediti panni di ragazzina piena di sé intrappolata nel corpo di un ciccione, ruolo che molti comici avrebbero caricato fino a renderlo ridicolo mentre invece l'ottimo Jack scava nella psiche di Bethany, facendola maturare man mano che l'avventura in Jumanji prosegue, al punto che sinceramente sul finale mi si è spezzato il cuore per un motivo che non vi spoilero. Bravissimi anche l'atletica Karen Gillan (strepitosa nelle coreografie "danzerecce") e l'esilarante Kevin Hart, ognuno alle prese con personaggi difficili da delineare tenendo conto sia della loro natura umana che di quella videoludica e per questo ancora più apprezzabili. Jumanji - Benvenuti nella giungla non sarà il film dell'anno ma mette tranquillamente a tacere tutti i criticoni malcontenti dell'internet senza devastare l'infanzia a chicchessia e, soprattutto, fa venire voglia di veder tornare Smolder Bravestone e i suoi compari (senza dimenticare l'adorabile e britannico Nigel) per una nuova avventura scandita dal suono dei terribili tamburi di Jumanji!


Di Dwayne Johnson (Spencer), Kevin Hart (Fridge), Jack Black (Bethany), Karen Gillan (Martha), Rhys Darby (Nigel), Bobby Cannavale (Van Pelt), Missi Pyle (Coach Web) e Tim Matheson (Vecchio Vreeke), ho parlato già ai rispettivi link.

Jake Kasdan è il regista della pellicola. Americano, figlio di Lawrence Kasdan, ha diretto film come Orange County e Bad Teacher - Una cattiva maestra. Anche produttore, attore e sceneggiatore, ha 44 anni.


Alex Wolff interpreta il giovane Spencer. Fratello ancor più brutto ma decisamente più simpatico di Nat Wolff, ha partecipato a film come Lo spaventapassere, Il mio grosso grasso matrimonio greco 2, My Friend Dahmer e a serie quali Monk, inoltre ha lavorato come doppiatore per l'edizione USA de La collina dei papaveri. Americano, ha 21 anni e tre film in uscita.


Colin Hanks interpreta Alex da adulto. Americano, figlio di Tom Hanks, ha partecipato a film come Music Graffiti, Orange County, King Kong, Tenacious D e il destino del rock, Parkland e a serie quali Roswell, Band of Brothers, The O.C., Numb3rs, Dexter e Fargo, inoltre ha lavorato come doppiatore in serie come Robot Chicken. Anche regista e produttore, ha 41 anni.


Nick Jonas, che interpreta Alex, oltre ad essere un membro di quei Jonas Brothers di cui fortunatamente oggi non dovrebbe ricordarsi nessuno era anche il mitico Boone della prima serie di Scream Queens; il fanciullo ha funto da ripiego per Tom Holland, scelto per il ruolo ma impegnato sul set di Spider-Man: Homecoming. Ovviamente, se Jumanji - Benvenuti nella giungla vi fosse piaciuto dovete recuperare il suo "prequel" Jumanji e aspettare un terzo capitolo della saga, visto che pochi mesi fa sono stati riconfermati sceneggiatori e cast al gran completo! ENJOY!

23 commenti:

  1. E' stato il primo film che vidi ad inizio anno e pure io mi sono divertito un sacco al cinema. Il primo con Robin Williams fu l'ultimo film che vidi al cinema con mia madre, avevo 14 anni e sono legato a esso più per i ricordi di quelle domeniche pomeriggio che per le sue qualità, anche se allora per un ragazzo la pellicola di Joe Johnston era incredibile (forse il film più spettacolare da Jurassic Park, che arrivò solamente 2 anni prima). Questo remake mi sa che gli è pure superiore, ma dovrei rivedere il vecchio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io per il tuo stesso motivo sono legatissima a Jurassic Park invece :)

      Elimina
  2. Sono d'accordo è stata una piacevole scoperta, sopratutto perché non vive costantemente sotto l'ombra del film precedente come accade a molti remake, ma creare la propria storia fregandosene dei cardini del vecchio.

    Poi per una volta sono riuscito ad apprezzare le capacità attoriali Dwayne Johnson, che si è calato bene nei panni di un ragazzino.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dwayne Johnson si fa volere molto bene qui :)

      Elimina
  3. Hai letto giudizi positivi? e dove? comunque spero almeno una sufficienza ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Giuro che ne hanno parlato bene in parecchi. Per me è almeno 8!

      Elimina
  4. Hai detto bene, cuginastra: The Rock è il nuovo Swartzie.
    È così.
    Comunque, è bella la cosa che sia un film d'avventura come non se ne fanno più: questi film, semplici ma "perfetti", garantivano il massimo del divertimento! :)

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Divertimento ce n'è a palate anche qui. Certo, non è un film memorabile ma perlomeno è onesto!

      Elimina
  5. Io adoro The Rock, trovo che nella recitazione ci metta sincero impegno ed è veramente simpatico, figone ma non pieno di sè o borioso :)
    Non ho ancora visto il film ma conto di recuperarlo prestissimo, inizialmente ero scettica (o più che scettica, impaurita dall'idea che potessero rovinarmi il ricordo di un film che avevo tanto amato) ma un sacco di amici me ne hanno parlato bene come hai fatto tu nel post :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sarà che, appunto, il vecchio Jumanji non mi ha mai detto più di tanto, sono riuscit a godermi questo senza troppi pregiudizi e ne sono strafelice!

      Elimina
  6. Devo dire di aver apprezzato entrambe le versioni, sia quella con Robin Williams sia quella attuale.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io forse preferisco questo ma sono due bellissimi film d'avventura, ognuno perfetto per i tempi in cui è uscito! :)

      Elimina
  7. Preso in dvd ieri.
    Per mia figlia.
    Visto con lei a salti...( nel senso che avevo altro da fare), ma quello che ho visto mi è piaciuto.
    A lei è piaciuto tanto come le era piaciuto quello con Williams.
    The Rock mi piace dai tempi del Re scorpione..in genere mi piacciono i film d’avventura come La mummia ,L’impero del re dragone i mitici di Indiana Jones e cose così.
    Adesso me lo devo solo ri-vedere tutto!
    Ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Guardatelo con calma allora perché merita davvero.
      Io il Re Scorpione non l'avevo visto, La mummia con Fraser mi aveva stufata al secondo capitolo!

      Elimina
  8. Visto ieri sera, mi sono divertita un sacco. The Rock ha iniziato a piacermi un sacco nei ruoli comici che interpreta ultimamente.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oh, sono lieta di non essere impazzita solo io :PP

      Elimina
  9. Visto.
    Bello mi è piaciuto molto.

    Ciao buona giornata.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oh bene, sono davvero contenta! :)
      Buona giornata anche a te!

      Elimina
  10. Molto, molto carino.
    Un po' ripetitivo, lì il difetto, ma spassosissimo e con un cast molto a fuoco. ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beh ma anche il primo alla fine era un po' ripetitivo, è la "condanna" dei giochi :P

      Elimina
  11. Fantastico.Ci simao divertiti da matti!
    The rock grandissimo,mi ricordo ancora la scena del bacio XD XD XD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quella è da morir dal ridere, vedere The rock così imbarazzato è inedito :PP

      Elimina
    2. Autoironico al massimo,come si fa a non amare quest'uomo <3

      Elimina

Se vuoi condividere l'articolo

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...