martedì 26 febbraio 2013

Gangster Squad (2013)

Passata la frenesia da Notte degli Oscar è giunto il momento di guardare qualche film recente magari meno memorabile ed impegnato ma comunque gradevole, come questo Gangster Squad, diretto da Ruben Fleischer.


Trama: nel 1949 Los Angeles è completamente in mano al boss Mickey Cohen. Il capo della polizia, stranamente uno dei pochi immuni dalla corruzione, chiede così all'integerrimo Sergente O'Mara di reclutare una squadra di agenti per favorire la caduta del criminale...


Gangster Squad è il cuginetto truzzo de Gli intoccabili e di L.A. Confidential, e non lo dico con disprezzo. A una cura incredibile per i costumi, le scenografie, la colonna sonora e i dettagli si uniscono infatti un gradevolissimo gusto per l'eccesso sanguinolento (d'altronde il regista è lo stesso di Benvenuti a Zombieland) e una sceneggiatura tesissima ma alleggerita da esilaranti momenti supercazzola e da dialoghi a tratti così assurdamente "duri" da risultare inverosimili. Il risultato sono quasi due ore di puro divertimento nel quale si mescolano sapientemente momenti di riflessione, incentrati per lo più sulla difficoltà di adattamento che sperimentano i soldati appena tornati dal fronte, momenti drammatici, momenti romantici, momenti di azione tout court e momenti di umorismo slapstick, dove i personaggi principali sembrano punzecchiarsi l'un con l'altro per mostrare chi è più fico. Certo, Gangster Squad a tratti è leggermente prevedibile e segue lo schema tipico del genere (nascita della squadra - successi che portano a sottovalutare il pericolo - nemico che approfitta della leggerezza dei "buoni" per fargliela duramente pagare - risoluzione finale/vendetta dei protagonisti) ma c'è almeno una sequenza in grado di sorprendere anche lo spettatore più scafato.


Ciò che attira di più l'attenzione in questo Gangster Squad è comunque il cast all-star. Tra tutti, Sean Penn (che esordisce citando il Dracula di Browning!) è sicuramente il migliore, perfettamente sprofondato nei panni del bastardo, ignorante, cafonissimo e crudele boss Mickey Cohen, con quella faccia da pugile suonato ottenuta grazie ad un make-up che lo rende a dir poco orrendo. Tra i buoni, spiccano invece i personaggi per così dire "secondari". Per carità, il granitico Brolin è un mito, Ryan Gosling per una volta mi risulta pure sexy, con quel suo modo di fare da sbruffone scazzatello, Giovanni Ribisi porta a casa una parte dignitosissima, ma il mio cuore è andato dritto nelle mani di un irriconoscibile ed invecchiatissimo Robert Patrick nei panni di un anziano pistolero e soprattutto in quelle dell'esilarante ed iconico sbirro messicano Navidad Ramirez, interpretato da Michael Peña, che porta sulle spalle tutto il carico comico del film ma anche una delle scene più cazzute e toccanti. Menzione d'onore la merita anche un imbolsito Nick Nolte, mentre sinceramente non riesco a capire come un uomo possa trovare sexy Emma Stone, che indossa gli stupendi abiti da sera della rossa Grace Faraday con la grazia di un camallo. In conclusione, Gangster Squad non è sicuramente un film tra i più memorabili, ma è onesto, ben confezionato e divertente. Promosso a pieni voti!


Del regista Ruben Fleischer ho già parlato qui. Sean Penn (Mickey Cohen), Josh Brolin (Sergente John O’Mara), Ryan Gosling (Sergente Jerry Wooters), Emma Stone (Grace Faraday), Anthony Mackie (Coleman Harris), Robert Patrick (Max Kennard), Giovanni Ribisi (Conway Keeler) li trovate invece ai rispettivi link.

John Aylward interpreta il giudice Carter. Americano, lo ricordo per il ruolo di Dr. Anspaugh nella serie E.R. – Medici in prima linea. Ha partecipato a film come Tartarughe Ninja III, Armageddon – Giudizio finale, Instinct – Istinto primordiale, North Country, La città verrà distrutta all’alba e a serie come The Others, Una famiglia del terzo tipo, Ally McBeal, Dharma & Greg, X-Files, Nip/Tuck,  Alias, Cold Case, Senza traccia, CSI e American Horror Story. Anche regista, sceneggiatore, produttore, scenografo e persino compositore, ha 66 anni.


Nick Nolte (vero nome Nicholas King Nolte) interpreta il Capo Parker. Americano, lo ricordo per film come 48 ore, In fuga per tre, Ancora 48 ore, Cape Fear – Il promontorio della paura, Il principe delle maree, L’olio di Lorenzo, Jefferson in Paris, Scomodi omicidi, Night Watch – Il guardiano di notte, U Turn – Inversione di marcia, La sottile linea rossa, Hulk e Tropic Thunder. Anche produttore, ha 71 anni e sei film in uscita.


Michael Peña interpreta Navidad Ramirez. Americano, ha partecipato a film come Fuori in 60 secondi, Million Dollar Baby, World Trade Center e a serie come Sentinel, Roswell, E.R. - Medici in prima linea, NYPD, CSI e My Name is Earl. Ha 36 anni e cinque film in uscita.  


Nei credits spunta anche Derek Mears nei panni di uno degli scagnozzi di Cohen. Jamie Foxx era stato considerato per il ruolo di Coleman Harris, mentre Bryan Cranston ha dovuto rinunciare a quello di Max Kennard perché già impegnato con le riprese di Argo. Lily Collins, Emmy Rossum e Amanda Seyfried hanno invece tentato di accaparrarsi il ruolo di Grace Faraday (tutte troppo poco adatte al ruolo di femme fatale, ma non che la Stone sia meglio...) mentre tra i nomi in lizza per quello di Jerry c'era anche quello di Joseph Gordon - Levitt, che avrei visto decisamente in parte. Al di là di questo "totoruoli", comunque, se Gangster Squad vi fosse piaciuto consiglio la visione di L.A. Confidential, Scomodi omicidi, Dick Tracy, Gli intoccabili e Chinatown. ENJOY!!

20 commenti:

  1. Gosling ti risulta per una volta sexy??? O.o Io lo amo. E non vedo l'ora di vederlo. Penn me lo vedo troppo bene in questo ruolo, ti saprò dire di più non appena lo vedrò. ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahah eh sì, negli altri film che ho visto l'ho trovato mollo come un fico, qui è più brioso quindi mi è piaciucchiato di più!
      Penn secondo me è valido, forse un po' troppo gigione :P
      Attendo pareri allora!

      Elimina
  2. Il film é bello, esteticamente parlando è perfetto. Gosling a me piace da sempre quindi non faccio testo. E io non sono riuscita ad apprezzare il personaggio di sean penn, ma ho l'impressione sia colpa del doppiaggio di merda. (Si può dire doppiaggio, a quest'ora?)
    :)
    Però mi sono divertita pure io, sia chiaro!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Era parecchio sopra le righe il personaggio di Penn, a tratti mi ricordava un po' Al Pacino in Dick tracy (per questo ho citato il film tra quelli da vedere!!) però a me non è dispiaciuto affatto :PP
      Certo, vederlo in lingua originale mi incuriosirebbe parecchio, ma per adesso do la precedenza agli "inediti"!

      Elimina
  3. promosso a pieni voti?
    ma è un film inutile, uno dei più grossi sprechi di cast visti di recente...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma no, io l'ho trovato divertentissimo! Certo, non è un capolavoro ma almeno sono uscita dal cinema soddisfatta ^__^

      Elimina
  4. Non mi schiero perchè non l'ho visto ancora, ma a breve lo farò:) Purtroppo Ganster Squad si deve scontrare con dei mostri sacri del genere e dunque ne potrebbe uscire "malconcio dallo scontro":)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Purtroppo sì, ma preso come divertimento è davvero molto ben fatto!

      Elimina
  5. si alla fine è anche divertente ma secondo me vive solo di luce riflessa, citazionista di mostri sacri inarrivabili e proprio per questo tenta la carta del fumetto o anche quella del videogame con la Los Angeles che sembra un fondale prerenderizzato....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Paragonarlo a mostri sacri è impossibile, è un bel giocattolone, ma per fortuna è più ben fatto e meglio recitato di altri ^^

      Elimina
  6. Ho trovato più avvincente il trailer del film... ci sono momenti simpatici, ma per quanto mi riguarda è mancata l'adrenalina e la curiosità perchè la trama è alquanto banale. Bravissimi tutti gli attori e pregevole la colonna sonora.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io da brava tamarra inside mi sono esaltata anche nella prevedibilità :PP

      Elimina
  7. Adioro i film di Gangster e stasera avrei dovuto vedere queto...,a gli amici con cui vado al cinema hanno cambiato, e mi toccherà vedere IL PRINCIPE ABUSIVO (non sopporto Alessandro Siani)....:(

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Uh madonna, io avrei finto un malore :PPP

      Elimina
  8. perchè noi uomini siamo generosi e capiamo le difficoltà che incontrano molte donne nel dover apparire sexy,quando in realtà si vergognano un po' oppure non sono adatte,e quindi Emma,nessun problema,dai ti regalo tre wow e un fischio da porto che siam a posto così.
    E poi per me non c'è niente di più sexy di una che non lo è,ma cerca di esserlo...noto tanta ironia,e a noi occhialuti piacc.

    Il film è da quando ho visto il cartellone al cine che voglio vederlo:penn,goslin,nolte....minchia che cast

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahaha macché ironia, quella se la crede e bon :PP Solo perché è Emma Stone, eh. Mi conciassi io a sto modo mi mandano subito in camerino a cambiarmi XD

      Comunque vallo a vedere, è molto ma molto divertente!!

      Elimina
    2. pensar che c'è in giro la mia amatissima Rhona Mitra,o una Marion Cottilard! Si,andrò a vederlo

      Elimina
    3. Tra le due, preferisco Marion :PP

      Elimina
  9. Alla fine un film caruccio... ma si capisce il finale anche dopo solo cinque minuti di visione. Me lo sarei aspettato più violento, il cast è eccelso ma davvero sprecato per dei perosnaggi così canonici ed abbozzati.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io me lo sono goduta come il fumettone che è, ho apprezzato tutto, anche il cast :PP

      Elimina

Se vuoi condividere l'articolo

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...