domenica 29 settembre 2013

You're Next (2011)

Anche se la recensione è slittata a causa della divinità di The World's End, martedì sono andata a vedere l'horror sulla bocca di tutti: You're Next, diretto nel 2011 dal regista Adam Wingard.


Trama: i membri di una famiglia si riuniscono per festeggiare l'anniversario di matrimonio dei genitori ma non sanno che, nei pressi della villa, si aggirano degli psicopatici mascherati che trasformeranno la festa in una mattanza...


Col tempo ho sviluppato una passione per i cialtroni (cosa che si evince anche dalle mie scelte in fatto di uomini, tra l'altro) o, per meglio dire, per quei registi che fanno un horror peso ma anche dannatamente divertente. Il mio amore per Eli Roth ormai è risaputo, Nicholas Lopéz mi ha conquistata col suo stupidissimo Aftershock e adesso spunta anche questo Adam Wingard che, assieme al collega sceneggiatore Simon Barret, aveva attirato la mia attenzione già con l'esilarante e beffardo Q is for Quack in The ABCs of Death. You're Next è un valido rappresentante di cotanta cialtroneria che, beninteso, non coincide con una manifesta incapacità o sciatteria registica, au contraire: più Severance che The Strangers, più Hatchet che La notte del giudizio, il film di Wingard non aggiunge assolutamente nulla di nuovo al genere horror e non vuole sicuramente fare critica sociale su nulla ma è reso vivace da personaggi grotteschi e stupidi (i dialoghi dei coinvolti fanno cadere le braccia e ridere per ore!), da un paio di twist inaspettati, da una colonna sonora che, da metà pellicola in poi, assomiglia tantissimo a quella dei film fulciani e da parecchie belle sequenze ed inquadrature che dimostrano come il regista ci sappia decisamente fare dietro la macchina da presa anche se, la prossima volta che deciderà di usare i flash di una macchina fotografica come effetto speciale, andrò personalmente a tagliargli le manine.


Ovviamente, a tutti i pregi di cui sopra, si aggiunge anche una buona dose di gore. You're Next afferma fin dall'inizio la sua natura di thriller/horror dove abbondano sangue e morti violente e riesce a sviare gli spettatori per parecchio tempo spacciandosi per banale slasher a base di tette e mortiammazzati; col prosieguo della storia la pellicola si evolve in modo inaspettato ma le scene d'impatto e gli effetti splatter (tra l'altro abbastanza realistici) non diminuiscono e acquistano anzi una valenza ancora maggiore. Gli omicidi più efferati vengono infatti compiuti da un personaggio... peculiare. Che, per la cronaca, ha popolato i miei incubi martedì notte, tanto che al mattino mi sono risvegliata letteralmente distrutta per il gran correre/uccidere/nascondersi onirico. E considerato quanti film simili vedo all'anno, impressionarmi in questo modo non è sicuramente cosa facile. Dunque, nonostante sicuramente You're Next non abbia le carte in regola per diventare l'horror che cambierà la vita degli appassionati, ho di che dichiararmi ampiamente soddisfatta del lavoro del mio nuovo amichetto Adam Wingard e sorridere davanti all'ennesima, bella sorpresa di quest'anno stranamente ricco di gioiellini sanguinolenti.


Di Ti West, che interpreta Tariq, ho già parlato qui.

Adam Wingard è il regista della pellicola. Americano, ha diretto film come A Horrible Way to Die, V/H/S, The ABCs of Death e V/H/S 2. Anche attore, sceneggiatore, produttore e compositore, ha 30 anni e un film in uscita.


Sharni Vinson interpreta Erin. Australiana, ha partecipato a film come Shark 3D, alla soap Home & Away e alle serie CSI: NY e Cold Case. Ha 30 anni.


AJ Bowen (vero nome Alfred C. Bowen Jr.) interpreta Crispian. Americano, ha partecipato a film come Creepshow III, Signal, The House of the Devil, Hatchet II e A Horrible Way to Die. Anche produttore, ha 36 anni e un film in uscita. 


Joe Swanberg interpreta Drake. Americano, ha partecipato a film come Cabin Fever 2: Spring Fever, A Horrible Way to Die e V/H/S. Anche regista, sceneggiatore e produttore, ha 32 anni e tre film in uscita.


Sotto la maschera della tigre troviamo lo sceneggiatore Simon Barrett, mentre mamma Aubrey è interpretata da Barbara Crampton, veterana di horror/thriller anni '80 come Omicidio a luci rosse, Re-Animator o Terrore dall'ignoto. Se, infine, You're Next vi fosse piaciuto, recuperate La notte del giudizio, The Strangers e Funny Games. ENJOY!

16 commenti:

  1. Un'altro film che non penso faccia per me.
    Però ammetto che mi piace la trama!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se non ti piace l'horror anche You're Next risulterebbe effettivamente un po' pesantino... però è molto divertente!

      Elimina
  2. Concordo: un film tamarro a suo modo che non inventa nulla ma almeno tiene fino alla fine. Ne parlerò nei prossimi giorni.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Un po' di tamarreide effettivamente c'era. Appena pubblicherai la recensione verrò a leggerla di corsa!

      Elimina
  3. Ha soddisfatto anche me; la scena che boccerei su tutte è quella della corsa della sorella, davvero troppo stupida come idea :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per me non era male, ma il finale della corsa era scontato :P

      Elimina
  4. Non l'ho ancora visto, sinceramente non mi aspetto molto ma alla fine sono curioso. Bel pezzo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Thanks! :)
      Guarda, per una sera di divertimento ignorante è perfetto, proprio una cosetta gradevole!

      Elimina
  5. Quindi è consigliato, già segnato con la penna rossa tra quelli da vedere ( anche se dubito di trovarlo al Cinema, mi sa che dovrò vederlo in Streaming).

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh, dalle mie parti lo hanno già tolto dopo nemmeno una settimana di programmazione, figurati. In bocca al lupo, cerca di recuperarlo perché è carino! :)

      Elimina
  6. Il tenero Ti che recita è l'unico motivo per cui dedicherò un po' di tempo a questo film!:)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A prescindere da Ti, che si vede proprio poco, vale una visione :)

      Elimina
  7. Sorprendentemente ha colpito anche me. E nonostante la sensazione di 'cornice vuota' che ho avuto a fine visione, è stata un'ora e mezza spesa in allegria.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cornice vuota mi piace come immagine :P

      Elimina
  8. Oh, perfettamente d'accordo. Io l'ho trovato estremamente divertente. :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Massì, mica bisogna sempre girare horror deprimenti e/o veicolanti un messaggio sociale! :P

      Elimina

Se vuoi condividere l'articolo

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...