mercoledì 12 ottobre 2016

Pets - Vita da animali (2016)

Da brava bimba, domenica mi sono fatta portare a vedere Pets - Vita da animali (Secret Life of Pets), diretto dai registi Yarrow Cheney e Chris Renaud.


Trama: Max è un cagnolino fortunatissimo che adora, ricambiato, la sua padrona. La sua vita viene però sconvolta quando quest'ultima sceglie di accogliere in casa il cagnone Duke, cosa che, per una serie di circostanze, porta entrambi gli animali a perdersi nell'immensa New York...


Negli ultimi anni, ovunque si vada, è diventato praticamente impossibile non vedere almeno mezza dozzina di persone armate di guinzaglio e cane mentre su Facebook buona parte dei miei amici (me compresa) delizia l'audience con immagini dei gatti di casa; francamente, io non ho molto spirito di osservazione ma mmadre, che si guarda in giro ben più di me, è pronta a giurare che una volta non si vedessero così tante bestiole ed effettivamente si sente sempre più spesso parlare di diritti da concedere agli animali domestici, leggi ad hoc, prodotti e negozi specializzati, ecc. Tutto ciò per dire che questo era probabilmente il momento storico giusto per tirare fuori un film come Pets - Vita da animali, che sfrutta il nostro rinnovato amore (non sarò così insensibile da parlare di moda, via) per gli animali non soltanto per celebrarlo ma anche per prenderci un po' in giro andando a toccare quei comportamenti imbecilli e quei vizi che riserviamo solo alle bestiole di casa, oltre a farci sentire un po' in colpa per tutte quelle volte che le lasciamo da sole a causa del lavoro o di altri impegni improrogabili. Il film racconta appunto cosa accade quando gli umani non ci sono e i "pet" si abbandonano alla vita segreta del titolo originale; questo assunto di partenza da il la a tutte le esilaranti gag che vediamo da mesi nei trailer ma Pets - Vita da animali fortunatamente non si limita a mostrarci ciò che si nasconde in ogni appartamento abitato da esseri alati o a quattro zampe e prova ad imbastire una storia all'interno della quale due cani, Max e Duke, dopo essersi contesi l'affetto della padrona sono costretti a collaborare per sopravvivere ad una disavventura che li vede persi a New York. La trama ci consente non solo di testimoniare scorci di vita domestica ma anche di incontrare gli animali che, per un motivo o per l'altro, sono stati abbandonati dai padroni entrando nelle fila di un "fronte di liberazione pets" capitanato dal coniglio psicopatico Nevosetto, ovvia concessione dei realizzatori alle necessarie atmosfere avventuroso-demenziali che hanno fatto la fortuna di film come Cattivissimo me e Minions.


La picaresca vicenda di Max e Duke si snoda all'interno dei prevedibili binari del genere, deliziando lo spettatore con una marea di personaggi uno più simpatico dell'altro e fughe rocambolesche (spesso su quattro ruote!), tuttavia, per quanto gradevole, non è questo aspetto di Pets - Vita da animali ad avermi colpita. Il film di Yarrow Cheney e Chris Renaud con me ha infatti agito in maniera molto più subdola già a partire dalla carrellata iniziale, una panoramica mozzafiato su una città che per me racchiude tantissimi bei ricordi, ovvero New York; mondo all'interno del mondo, la Grande Mela diventa il Pianeta degli animali domestici, fatto di territori familiari ed ospitali come lo splendido Central Park (la vista dall'alto è mozzafiato e coloratissima) ma anche di quartieri dove sarebbe meglio non girare da soli, con dei punti fissi sicuri che corrispondono ai deliziosi appartamenti situati appena sotto il livello degli immensi grattacieli. Una celebrazione così grande di New York e del fascino che la città esercita non solo sui suoi abitanti ma anche su noi stranieri costretti a vederla sullo schermo non la vedevo dai tempi del vecchio Woody Allen e vi posso assicurare che il finale di Pets, con i personaggi finalmente riuniti ad ammirare incantati lo skyline notturno, rimette in pace col mondo. Allo stesso modo, riempie il cuore di commozione la sensibilità con la quale i realizzatori hanno scelto di concludere il film mostrando il ricongiungimento tra padroni e animali, fatto di piccoli gesti d'amore, scherzi reiterati, vizi innocenti e soprattutto tanta, tantissima felicità: la gioia di trovare un porto sicuro dove approdare a fine giornata, di condividere l'enorme solitudine di una città cosmopolita come New York, di dare e ricevere amore disinteressato, è tutto racchiuso in quelle dolcissime sequenze finali che rendono Pets - Vita da animali un cartone animato adatto soprattutto a chi quelle sensazioni le vive ogni giorno ma anche a chi vuole godersi un film simpatico, ideale per tutta la famiglia. Se poi alla fine del film i bambini vi chiederanno un animaletto non sarà ovviamente colpa mia, l'importante è che lo teniate anche passata l'euforia da "Pets" e non gli facciate fare la fine di Nevosetto e compagnia perché potrebbe arrivare un porco tatuato a mordervi le chiappe. Io vi ho avvisati.


Del co-regista Chris Renaud (che doppia anche la cavietta Norman) ho già parlato QUI. Louis C.K. (voce originale di Max), Kevin Hart (Nevosetto), Albert Brooks (Tiberius) e Steve Coogan (lo Sphynx Ozone e il barboncino metallozzo Reginald) li trovate invece ai rispettivi link.

Yarrow Cheney è il co-regista della pellicola. Americano, è al suo primo lungometraggio ma ha già lavorato come production designer, animatore, sceneggiatore e produttore. Ha un film in uscita, How the Grinch Stole Christmas.


Dana Carvey è la voce originale di Papotto. Americano, comico di punta del Saturday Night Live, ha partecipato a film come Il signore della morte, Fusi di testa e Fusi di testa 2 - Waynestock. Anche sceneggiatore e produttore, ha 61 anni.


Per la versione italiana sono state utilizzate le voci di Alessandro Cattelan (Max), Lillo (Duke), Francesco Mandelli (Nevosetto) e Laura Chiatti (Gidget). Nell'attesa che esca Secret Life of Pets 2, probabilmente nel 2018, se Pets vi fosse piaciuto recuperate Zootropolis e la saga di Kung Fu Panda. ENJOY!


22 commenti:

  1. Visto assieme alle mie nipotine, che ovviamente si sono divertite come delle pazze.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ci credo, è pieno di personaggi adorabili :D

      Elimina
  2. Adorabile; io e la bacarospetta ("mamma è bellissimo venire al cinema con te...mi compri un cane??) ci siam divertite un sacco..New York fantastica!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh, un cane è un po' impegnativo... un micio? :P Non che non sia impegnativo pure lui ma è sicuramente più indipendente!!

      Elimina
  3. Adoro New York ed i Pets in genere...anche se il mio cuore appartiene ai miei tre adorabili mici <3
    Non vedo l'ora di vederlo!!!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. I tuoi miciotti sono spaziali!! Guarda Pets appena puoi <3

      Elimina
    2. Visto ieri sera,l'ho letteralmente adorato!!!Straripa di belle idee e di ammore per i nostri piccoli pelosi,che sanno raddrizzare la più storta delle giornate <3 <3 <3 anche al Khal non è dispiaciuto affatto :)
      Che poi noi che abbiamo bestiole ci ritroviamo....quando aprono la porta e si vede quella casa con mille gatti,abbiamo puntato il dito alla tv e detto all'unisono "SIAMO NOI!!!" XD XD XD

      Elimina
    3. Ahahaah sì, secondo me se si ha una bestiola (almeno una) in casa lo si gode di più :P

      Elimina
  4. Io sono molto indecisa se vederlo stasera a 2€, in mancanza di Dory che a quanto pare è solo in orario pomeridiano. Il fidanzato però non sembra convinto, quindi probabilmente lo recupereremo in seguito.

    RispondiElimina
  5. Carinissimo! Da padrona di cane non potevo che trovarlo adorabile :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh sì, se si possiedono animaletti si apprezza anche di più :)

      Elimina
  6. Ha convinto persino me che di solito con queste bambin-minionate non è che mi trovi molto a mio agio... :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Allora possiamo davvero gridare al miracolo!! :D

      Elimina
  7. L'avevo snobbato, ma visto che ne parli tanto bene lo andrò a vedere al cinema col mio ammmorehhh!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dai che stasera c'è anche il cinema a 2 euro, vi divertirete!! :)

      Elimina
  8. Cuginastra, hai dato un senso alla mia giornata: da un mesetto, a casa, bevevo in un bicchiere Nutella con scritto Pets.
    Data la mia lontananza dal mondo civile per 7-8 mesi, non sapevo nulla, oggi scopro che è un film :D

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ecco, vedi? La cuginastra è sempre utile :P Ora però corri a vedere il film che è carino!

      Elimina
  9. Sai non immaginavo una mezza ciofeca, invece ne sento parlare bene. Gli darò una change in futuro.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No no. Non è un capolavoro, nessuno dei film animati realizzati da quel team lo è, però merita di essere visto :)

      Elimina
  10. Carino, piacevole e ben fatto.
    Ma Zootropolis è un'altra cosa. ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vabbé, che c'entra? Come direbbe Jules "Non è lo stesso fottuto campo da gioco, non è lo stesso campionato"! :D

      Elimina

Se vuoi condividere l'articolo

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...