venerdì 27 luglio 2018

Il Bollodromo #59: Lupin III - Parte 5 - Episodio 16

A quanto pare Lupin non va in vacanza e (per adesso) nemmeno io quindi beccatevi il commento al sedicesimo episodio di Lupin III - Parte 5, intitolato 初恋の話をしょう (Hatsukoi no hanashi o shou - Parliamo del primo amore). ENJOY!


La puntata si apre con Jigen e Goemon che, dopo essersi rifocillati, decidono di andare a cercare Lupin ed entrare così nel vivo dell'azione. Intanto, Lupin ed Ami si introducono nella roccaforte del Primo Sacerdote travestendosi abilmente da Generale orbo e Principessa Dolma, cosa che da modo alla ragazza di mostrare a Lupin le sue abilità di hacker (Ami non solo ha salvato il ladro gentiluomo e Fujiko facendo schiantare un dirigibile nel bosco, come da cliffhanger dello scorso episodio, ma consente anche a Lupin di superare uno scanner retinico senza colpo ferire). Nel frattempo il Re di Padar, "al sicuro" all'interno di un dirigibile della Shake Hands, riesce a parlare alla nazione e a tutto il mondo attraverso una connessione internet prontamente ripristinata, invitando il suo popolo a non indulgere in una guerra civile; applausi da parte del bieco Enzo o' barbone, che pianifica un mondo senza confini, senza guerre, senza ladri, senza nulla a parte lui, credo. Ma questa probabilmente sarà una storia da riservare all'Episode IV immagino. Infine, all'interno della fortezza del Primo Sacerdote, la Principessa scopre che il vecchio rattuso ha solo voglia di accentrare il potere su di sé senza nessun rispetto per Padar, il suo popolo o le tradizioni che lo governano. Mi verrebbe da dire "bella scoperta!" ma probabilmente Dolma è tanto rapida a scoccare frecce quanto è lenta nei ragionamenti.


In virtù di ciò, il Primo Sacerdote sta quasi per farla fuori liberandosi di un peso ma fortunatamente a salvarla arrivano Lupin e Ami. I quali, per inciso, rischiano di venir uccisi a loro volta se non fosse per la presenza di Jigen e Goemon che, per una volta, hanno giocato d'anticipo e capito quali sarebbero state le mosse del loro capo, infiltrandosi tra le guardie scelte del Gran Sacerdote. Messo alle strette, quest'ultimo decide di giocare la carta della corruzione e comincia a promettere soldi, potere, gioielli e donne a Lupin senza rendersi conto che Ami sta riprendendo tutto, trasmettendolo in mondovisione. In un attimo, i soldati di Padar passano dall'essere alleati del vecchio porco a volerlo uccidere e, palesando l'intelligenza di un branco di volpi, quasi quasi ammazzerebbero anche Dolma, credendola sua alleata e serva degli Stati Uniti. Vedendo che la situazione non butta benissimo, l'ex agente della CIA Ugo punta una pistola alla tempia della Principessa fingendo di volerla rapire per conto degli USA e viene freddato dai soldati; parte così un terrificante momento "Tristezza a palate" durante il quale Ugo ricorda la sua triste infanzia e muore mostrando un sorriso d'aMMore a Dolma. La fanciulla, pur col cuore spezzato, sfrutta così Ami per mettere in rete un monito contro i "cani statunitensi", invitandoli a rimanere cortesemente fuori dalle balle. I vertici mondiali, tra cui spicca un soddisfatto AlbeLt, decidono all'istante che il regno di Padar è degno di stima e finisce tutto a tarallucci, vino e maledizioni del defunto Ugo.


Sul finale, Dolma promette a Lupin di diventare "malvagia" e confida ad Ami che Ugo era, di fatto, il suo primo amore (ecco il perché dello sdolcinato titolo dell'episodio). Ringalluzzita dalla confidenza, Ami corre da Lupin e, davanti a due imbarazzatissimi Jigen e Goemon, gli dice di amarlo o, meglio, di "credere di", visti gli scompensi fisici che le vengono al solo pensare a lui. Il ladro nicchia, ovviamente, ma Ami lo trae d'impaccio promettendogli di tornare alla carica solo quando sarà diventata "migliore di Fujiko Mine". Tra un furioso colpo di tosse e l'altro, Jigen e Goemon infilano qualcosa che sa tanto di "Ti mancano almeno 10 kg di sise!!" ma Lupin è un signore e si limita a sorridere ed annuire, ché non si sa mai, arrivato a 60/70 anni ogni lasciata è persa. Ma Fujiko, in tutto questo? E' con Zenigata! E non cominciate a pensare subito male, nemmeno fossimo in una puntata de La donna chiamata Fujiko Mine! Il vecchio ispettore è ligio, probo e soprattutto curioso come noi, al punto da chiedere per ben due volte alla ladra che diamine sia successo tra lei e Lupin. La donna ricorda ciò che è accaduto nel post cliffhanger, quando Lupin non ha risposto alla sua domanda ma si è limitato a brasarla con sguardo e voce da marpione rubandole la Gemma di Sangue prima di scappare... e a Zazà dice solo "Lo odio!", lasciando lui e noi con un palmo di naso. E vabbé, ne sapremo di più nel corso dell'Episode IV, che vi devo dire. Anche perché la prossima puntata (una sorta di Lupin meets Cluedo) sarà un filler ambientato ai tempi della giacca verde col ladro gentiluomo come unico protagonista!

Sì, sì, carina, aspettiamo che ti crescano le sise!
Ecco le altre puntate di Lupin III - Parte 5:

Episodio 1
Episodio 2
Episodio 3
Episodio 4
Episodio 5




8 commenti:

  1. Beh, allora la cosa interessante sarà proprio il prossimo episodio.
    Mi piacciono questi episodi-omaggio di cui questa serie si fregia :)

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vedremo. Sai che a me l'assenza di Jigen indispone già un po'! :P

      Elimina
  2. Anche se per un attimo, Lupin torna a sporcarsi le mani quando lavora, mentre nel resto della puntata è la versione più sempliciotta di sè. Zenigata se non viene tentato da Fujiko è sempre un signore ma preventivamente c'era una rete tra i due. Il Jigen della prima serie sarebbe come quello visto nell'episodio 11, forse anche per questo mancherà nel prossimo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. O magari, semplicemente, in quel periodo Lupin lavorava ancora da solo :)
      Goemon d'altronde è arrivato dopo nella prima serie; Jigen c'era già ma magari questa puntata sarà ambientata ancora prima!

      Elimina
  3. Vero, può essere che nel manga c'era una storia simile?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se c'era ammetto di non ricordarla!

      Elimina
  4. Il cliché del discorso della Lupin-girl di turno che promette una volta adulta di essere la degna donna del Lupino credo che sia uno dei più abusati del mondo Lupin (forse superato solo da cliché della presunta morte del Lupastro). Comunque puntata carina, con qualche momento lovvo di troppo. Ami si sta rivelando un personaggio veramente piacevole.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, a quest'ora Lupin dovrebbe avere l'harem di ragazzine in fiore XD
      Oh, magari ce l'ha u__u

      Elimina

Se vuoi condividere l'articolo

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...